Juul

  • Usa: Juul Labs Inc. ottiene un ordine restrittivo sui cloni "cinesi" falsi del dispositivo

    Anche Juul - noto dispositivo statunitense ormai entrato anche in Europa - viene clonato dai Cinesi.

  • Svizzera: Arriva Juul con base operativa nel cantone di Zugo

    La notizia dell'ingresso di Juul in Svizzera è stata rivelata dal quotidiano tedesco "Handelszeitung". Juul Labs Switzerland risulta quotata nell'indice della SIX Swiss Exchange.

  • Usa: Juul denuncia bel 18 Aziende con sedi in Cina, Stati Uniti e Francia.

    Presentata la denuncia alla US trade Commissione internazionale contro 18 produttori di Pod Mod ispirate o copiate da Juul. Violazione dei brevetti e copia del progetto del dispositivo.

  • Usa: Juul si piega alla FDA e annuncia i cambiamenti sulle sigarette elettroniche

    Dopo l'attacco nei mesi scorsi, la confisca dei documenti di marketing le indagini e le denunce, Juul Labs, azienda leader nel settore delle sigarette elettroniche in america, ha annunciato oggi tramite il sito web ufficiale importanti cambiamenti nell'ambito della vendita e distribuzione nei negozi.

  • Usa: Anche Imperial Brands decide di aderire in parte alle direttive FDA

    Anche blu decide di andare incontro alle direttive FDA per l'acquisto dei minori della sigaretta elettronica "Blu" ma non eliminerà come Juul gli aromi.

  • Usa: Eric Arndt allontanato dall'aereo per non aver smesso di svapare

    Eric Arndt, conosciuto al mondo come Enzo Amore, lottatore della  federazione WWE e rapper americano, viene allontanato dal volo della Delta Airlines per non aver cessato di svapare con la sua sigaretta elettronica.

  • Stati Uniti: Atria vuole acquistare una parte delle azioni di Juul

    Secondo delle indiscrezioni del "Wall Street Journal" il Colosso del tabacco "Atria" vorrebbe acquistare una parte delle azioni di "Juul" anche se una minoranza ma pur sempre significativa.

  • Stati Uniti: "Confermato" Altria (Marlboro) acquisterà una parte delle quote di Juul

    I mercati azionari hanno già risposto positivamente al "matrimonio dell'anno" che vede Marlboro (Gruppo Altria) acquistare più di 1/3 delle quote di Juul.

  • Usa: Juul-Altria - Il patto col diavolo crea malcontento tra i dipendenti

    Secondo il Wall Street Journal l'ingresso di Altria (Marlboro) in Juul ha creato malcontento tra dipendenti dell'azienda che vedono, tale interferenza, come un patto che va oltre le aspettative di riduzione del danno.

  • Usa (sigarette elettroniche): Partirà a breve la campagna televisiva di Juul

    Detenendo il 75% delle attuali quote di mercato riguardanti le sigarette elettroniche Juul dopo l'unione con Altria farà partire questa estate la sua prima campagna pubblicitaria televisiva.

  • JUUL arriva in Italia (sigarette elettroniche): Conferenza programmata per la prossima settimana

    I rumors sono confermati. Dopo essere entrata nel mercato europeo in Regno Unito, Francia, Svizzera e Germania, JUUL arriva in Italia.

  • UK - (Studio): Aromi al mango e alla menta importanti per la cessazione al fumo

    Juul evidenzia come le aromatizzazioni alla menta e al mango sono le principali scelte per la cessazione basandosi su due studi effettuati negli Stati Uniti su una indagine condotta dal CSUR del Regno Unito.

     

    Due recenti studi comportamentali basati sull'indagine condotta dal Centro per la ricerca sull'uso di sostanze (CSUR), un centro di ricerca indipendente, con sede nel Regno Unito, di clienti online e al dettaglio, indicano che i JUULpod non aromatizzati al tabacco stanno aiutando i fumatori a passare alle sigarette elettroniche lasciandosi dietro le sigarette convenzionali. Dopo 90 giorni di utilizzo di JUUL, i fumatori che hanno utilizzato principalmente la menta o il mango hanno dimostrato rispettivamente i più alti tassi di cessazione dalle sigarette..

    "Come parte del nostro piano d'azione per combattere l'uso giovanile dei nostri prodotti, abbiamo smesso di accettare ordini al dettaglio per le pod alla menta o mentolo e aromi non al tabacco il 13 novembre 2018. Continuiamo a venderli solo su  JUUL.com , che dispone di un sistema di verifica dell'età innovativo che limita le vendite di tutti i prodotti alle persone di età pari o superiore a 21 anni, oltre a impedire gli acquisti in blocco." -commenta Juul sul sito ufficiale.

    JUUL Labs ha incaricato il CSUR di progettare, amministrare e analizzare autonomamente i risultati sia per gli studi di e-commerce che per quelli di vendita al dettaglio. Ai partecipanti allo studio è stato chiesto di riportare l'uso dell'aroma primario di utilizzo per ogni punto del follow-up. Un confronto tra i tassi di cambio a 90 giorni di utilizzo di JUUL, tra prodotti aromatizzati, mostra variazioni nelle percentuali di passaggio per aroma.

    Per lo studio al dettaglio, gli inviti a completare un sondaggio online sono stati inseriti nelle confezioni di JUUL Starter Kits, che sono stati poi distribuiti casualmente a circa 10.000 rivenditori di negozi autorizzati. I primi 7.823 che si sono qualificati per lo studio sono stati presi in considerazione.

    Per lo studio sull'e-commerce, gli inviti a completare un sondaggio online sull'uso di sigarette, prodotti JUUL, altre sigarette elettroniche e prodotti, sono stati inviati a circa 37.536 utenti statunitensi di età pari o superiore a 21 anni che avevano recentemente acquistato il kit iniziale JUUL da JUUL.com e acconsentito a essere contattato da JUUL Labs.

    Il primo studio ha preso in considerazione 7.823 fumatori statunitensi che hanno acquistato JUUL Starter Kits nei punti vendita al dettaglio. Tra i 4.260 intervistati che hanno completato la valutazione di follow-up nei successivi 90 giorni, i fumatori che hanno utilizzato principalmente mango e menta hanno dimostrato i tassi di cessazione più alti. Il 58% degli utenti grazie al mango e il 61% degli utenti grazie alla menta hanno completamente smesso di fumare nei 30 giorni successivi all'acquisto. Comparativamente, il 40% degli utenti che hanno preferito la menta e il 34% degli utenti che hanno usato aromatizzazioni al tabacco hanno dimostrato di aver cessato di fumare negli ultimi 30 giorni del follow-up.

    Il secondo studio ha, invece, preso in considerazione 7.633 fumatori che hanno acquistato negli Stati Uniti JUUL Starter Kits attraverso la piattaforma di e-commerce di JUUL. Dei 5.012 intervistati che hanno completato la valutazione di follow-up di 90 giorni, coloro che hanno utilizzato principalmente l'aroma alla menta, hanno dimostrato di nuovo i più alti tassi di commutazione, con il 47% degli utenti che ha completamente lasciato le sigarette tradizionali negli ultimi 30 giorni. Di coloro che hanno utilizzato principalmente il mango, il 45% degli intervistati ha mostrato similitudini di cessazione come quelli che hanno usato la menta. Il tasso di cessazione nei 90 giorni più basso per i fumatori è stato osservato tra gli utenti che hanno utilizzato il Classic Tobacco al 18%.

    In entrambi gli studi la menta ed il mango hanno dimostrato i tassi di cessazione più alti. Nello studio al dettaglio, il 26% degli intervistati che sono passati dopo 90 giorni ha utilizzato principalmente mango e il 24% ha utilizzato principalmente la menta. Analogamente, nello studio sull'e-commerce, il 27% degli intervistati che ha cambiato dopo 90 giorni ha utilizzato principalmente mango e il 22& principalmente utilizzato menta. 

    "Questi risultati si aggiungono a un crescente numero di studi scientifici che confermano che gli aromi non al tabacco aumentano la percetuale di cessazione",ha affermato il dott. David B. Abrams, professore di scienze sociali e comportamentali presso il NYU College of Global Public Health. "I fumatori che trovano un'alternativa soddisfacente alle sigarette hanno maggiori probabilità di cambiare se il loro dispositivo di vaporizzazione aiuta a dimenticare il gusto e l'odore delle sigarette stesse".

    "Gli aromi sono un elemento essenziale per incoraggiare il passaggio alle sigarette elettroniche e abbiamo bisogno di norme che si concentrino su un'analisi di rischio-beneficio piuttosto che perpetuando inavvertitamente un'epidemia",ha affermato David Sweanor del Center for Health Law, Policy and Ethics presso l'Università di Ottawa.

    Un'analisi approfondita dei dati di entrambi gli studi è stata presentata dal CSUR ad una rivista medica per una successiva revisione.

  • JUUL (sigarette elettroniche): Ora disponibile per i 12.2 milioni di fumatori in Italia

    Juul è arrivata in Italia,  ora disponibile per i 12.2 milioni di fumatori.

  • JUUL (sigarette elettroniche): Migliorare la vita di oltre un miliardo di fumatori adulti nel mondo

    JUUL è arrivata in italia e sarà presto in distribuzione, ma cos'è "JUUL" leader del mercato Statunitense entrata da poco nel mercato Europeo ed Italiano.

  • Anteprima Italia: JUUL - La PodMod (sigaretta elettronica) leader negli USA

    JUUL leader nel settore delle sigarette elettroniche negli Stati Uniti entra in Italia. Vediamo cos'è e da cosa è composta, visionando il suo funzionamento.

  • JUUL sarà disponibile in Italia in tutti i tabaccai e Puff distribuirà le pod mod nei negozi specializzati

    Alla conferenza di ieri sulla presentazione di JUUL per l'ingresso nel mercato italiano si sono anche definite le linee guida per la distribuzione.

  • Euromedia Research: su 4000 intervistati il 6,2% utilizza sigarette elettroniche ed il 18,2% sono utenti duali

    Una ricerca condotta da Euromedia Research è stata presentata lunedì durante la conferenza stampa di lancio in Italia di JUUL.

  • Usa (sigarette elettroniche): L'Antitrust deciderà se Altria può acquisire il 35% di JUUL

    Dopo la conferma, a dicembre scorso, dell'acquisto del 35% delle quote di JUUL da parte di Altria, l'Antitrust entra in gioco decidendo sulle sorti della capitalizzazione.

  • USA: Il mondo della moda internazionale si interessa a JUUL

    JUUL ha visto un successo senza precedenti e la moda internazionale risulta affascinata da questa sigaretta elettronica tanto da ritagliare un posto anche nelle sue creazioni.

  • Usa: Scott Gottlieb (FDA) convoca JUUL e ALTRIA sull' "epidemia di vaping"

    Il commissario FDA, Scott Gottlieb, ha convocato JUUL e ALTRIA per chiedere spiegazioni sulle vendite e sulle loro intenzioni per combattere l'epidemia di vaping.