Nella parte restrostante del negozio di sigarette elettroniche vi era una attività parallela finalizzata alla vendita ed allo stoccaggio di marijuana.
Così riferisce “La Stampa” nel riferire di una operazione portata a termine dall’Arma dei Carabinieri presso un esercizio commerciale sito nel quartiere Barriera di Milano di Torino.
Ad condurre il blitz sono stati i militari della Stazione di Castiglione Torinese.
In manette è finito il 59enne titolare del negozio.
La parte antistante dell'esercizio, come detto dedita alla commercializzazione di liquidi per sigarette elettroniche e di e-cig, aveva una sembianza di piena normalità: nella parte di dietro, invece, una vera e propria serra artigianale.
Le divise hanno recuperato e posto sotto sequestro 53 piante e ben 24 chilogrammi di sostanza che era già sottoposta a processo di essiccazione e già debitamente confezionata.
La persona fermata, una volta condotta in caserma, ha sottolineato come la marijuana dal medesimo prodotta fosse legale e “in libera vendita”.
Il Sostituto Procuratore della Procura torinese, da parte sua, ha disposto la effettuazione di analisi per accertare il principio attivo della sostanza.