“D’intesa con il presidente Michele Emiliano abbiamo deciso di lanciare una campagna che porti al progressivo abbandono della sigaretta sotto gli ombrelloni e che rafforzi ulteriormente la lotta all’abbandono di mozziconi sui nostri arenili per sperimentare nell’estate 2022 azioni di contenimento del fumo di sigarette, per rispettare esigenze di salute ormai diffusamente condivise e per giungere, nel 2023, ad avere liberi da sigarette tutti i circa 900 chilometri di costa pugliese”.
Così, in una dichiarazione resa al CorSera, Raffaele Piemontese, vicepresidente della Regione Puglia e assessore al Demanio e Patrimonio, ha annunciato la rivoluzione anti-tabacco che sta per essere posta in essere in Puglia.
La stupenda terra del Sud Italia, infatti, si accinge a divenire il primo Ente ad adottare, su scala regionale, un provvedimento di divieto di fumo su tutte le spiagge del territorio.
Senza distinguo alcuno tra i lidi privati e il litorale libero.
"Noi, come Puglia — ha evidenziato ancora il numero due dell'Esecutivo pugliese — saremo i primi a vietare le bionde a livello regionale.
Già dallo scorso anno abbiamo adottato il divieto di buttare cicche sulle spiagge e nel 2023 completeremo l’opera.
Così come abbiamo fatto per il divieto di plastica, ormai in vigore da tre anni: anche in questa stagione i piatti, i bicchieri, le posate, le cannucce utilizzate, se monouso, devono essere in materiale biodegradabile e compostabile”.
Un passo coraggioso, importante, che mira a tutelare i non fumatori dalle "nubi" passive, accertate senza dubbio alcuno dalla scienza nella loro nocività, e, allo stesso tempo, l'ambiente, tempestato ad ogni estate da una fitta pioggia di cicche sulla battigia.
Un passo coraggioso, si diceva, che, ad oggi è stato anticipato, sul territorio nazionale, "solo" da ordinanze comunali di circa trenta sindaci sparsi tra Nord e Sud della Penisola.
E la Puglia, che già sta conoscendo, da svariati anni a questa parte, una fase di notevole boom di visibilità, si accinge a compiere un ulteriore, nuovo tassello in chiave di civiltà e di immagine.