Konstantinos Farsalinos

  • Studio: L'uso regolare di E-Cig è raro tra i giovani non fumatori

    In risposta alle ultime accuse date dai media: Il dott. Konstantinos Farsalinos e il dott. Riccardo Polosa confermano "il raro uso tra gli adolescenti non fumatori delle sigarette elettroniche". Bill Godshall ha riassunto i dati raccolti.

  • Grecia: Chi usa le sigarette elettroniche è perlopiù un ex-fumatore

    Nuovo studio ad opera del Dr. Konstantinos E. Farsalinos pubblicato su BMC: Harm Reduction Journal. Chi usa le E-cig è - per la maggiore - un ex fumatore.

  • Pubblicato oggi lo studio del Dott. Farsalinos che smentisce la presenza di metalli pesanti.

    Ben al di sotto degli standard sono i metalli presenti. E' così che lo studio dell'Università di Patrasso smentisce il precedente attacco alle e-cig.

  • Il commissario europeo per la salute e la sicurezza alimentare non è convinto delle E-cig

    Il commissario europeo per la salute e la sicurezza alimentare Vytenis Andriukaitis, non si dimostra convinto sulle sigarette elettroniche.

  • Farsalinos e Polosa presenti al VapeCon in Svizzera per parlare di studi sulla E-cig

    Si terrà il 19 e 20 Maggio 2018 il VapeCon in Svizzera al quale parteciperanno i professori Konstantinos Farsalinos e Riccardo Polosa.

  • Sindrome "Wet-lung" o "Polmone Bagnato" - Caso smentito da Farsalinos

    Una donna di 18 anni presentatasi al pronto soccorso per un problema respiratorio, utilizzava le sigarette elettroniche per smettere di fumare, gli viene diagnosticato il "Polmone Bagnato"

  • Grecia: Vietati i liquidi senza nicotina dalle autorità, autorizzati solo quelli con nicotina

    La Grecia ha vietato i liquidi senza nicotina e rimangono sul mercato solo quelli con nicotina. E' lo stesso Kostantinos Farsalinos a darcene notizia.

  • Grecia: Parla il Ministro Greco sul divieto dei liquidi senza nicotina

    La notizia che La Grecia ha vietato i liquidi senza nicotina lasciando sul mercato solo quelli con nicotina è stata assurda. Ecco la dichiarazione del Ministro Greco.

  • Studio: K. Farsalinos - La sigaretta elettronica rilascia circa il 90% in meno di aldeide rispetto all'IQOS

    E' uno studio pubblicato il 19 Giugno 2018 che mette in relazione iQOS, sigarette elettroniche e sigarette convenzionali effettuato da Konstantinos Farsalinos.

  • “Springer” lancia una call for paper promossa da Polosa e Farsalinos

    Parte l'operazione "call for paper" della rivista "Springer" che invita i ricercatori di tutto il mondo ad inviare articoli scientifici per uno speciale della rivista "Internal and Emergency Medicine".

  • FDA: Dopo la dichiarazione di Scott Gottlieb, comincia lo scontro con i sostenitori del Vaping

    Critiche su critiche e discussioni su discussioni nelle ultime 24 ore dopo la dichiarazione rilasciata dal Commissario Scott Gottlieb.

  • Grecia: "Liquidi senza nicotina vietati" - Linee guide per l'attuazione della legge 4419/2016 A 174

    La Grecia procede all'attuazione della legge 4419/2016 A 174 relativa al divieto di vendita dei liquidi di ricarica senza nicotina.

  • Farsalinos: Non si possono paragonare le sigarette elettroniche con le sigarette convenzionali

    E' il Dott. Konstantinos Farsalinos che denuncia una errata comprensione degli strumenti di riduzione del danno associati "erroneamente" alla dipendenza da nicotina e ai rischio del fumo.

  • Sigarette elettroniche e Ictus: Lo studio e le smentite di Farsalinos e Siegel

    Lo studio, ad opera di Paul Ndunda, è stato presentato alll’International Stroke Conference in programma dal 6 all’8 febbraio a Honolulu e vanta già molteplici smentite.
  • Commissione Europea: K. Farsalinos e K.Poulas rispondono a Arūnas Vinčiūnas

    Rispondono, alla riluttanza della Commissione Europea sulle sigarette elettroniche, Konstantinos Farsalinos e Konstantinos Poulas.

  • Grecia: Possibile divieto di basi neutre ed aromi ma Farsalinos non ci sta

    La nuova normativa che andrà oggi, limiterà qualsiasi vendita al dettaglio di materie prime quali basi neutre ed aromi e non solo.

     

    Il Ministero dello salute greco sottoporrà oggi al parlamento, per la discussione, una nuova regolamentazione sulle sigarette elettroniche o meglio per i liquidi senza nicotina che li classificherebbe come "Rischiosi per la salute". Una decisione che potrebbe danneggiare l'intero settore del vaping in Grecia in quanto, tale proposta, proporrebbe di inserire sulle confezioni di liquidi senza nicotina la dicitura "Questo prodotto può essere nocivo per la salute" e nei bugiardini la dicitura "Prodotto tossico che crea dipendenza"; inoltre agli attuali divieti di fumo nel paese si aggiungerebbero di divieti di vaping e potrebbe essere vietata la vendita transfrontaliera degli aromi relazionati al vaping.

    Il paradosso greco fornirebbe, oltremodo, la possibilità di acquistare basi neutre (PG o VG) ed aromi in punti vendita non dedicati alle sigarette elettroniche quali farmacie e negozi alimentari.

    Il dott. Konstantinod Farsalinos, in collaborazione con il Dr. Konstantinos Poulas, ha sottoposto all'attenzione del Governo greco l'assurdità di tale regolamentazione informandoli dei principali difetti della proposta legislativa:

     "Mentre è ovvio che l'obiettivo del Ministero della Salute è quello di difendere la salute pubblica, la legislazione ha l'effetto opposto, creando un problema nella sanità pubblica senza proteggere nessuno. Le misure proposte sono scientificamente inadeguate, paradossali, incomprensibili, inapplicabili e in netto contrasto con i risultati della ricerca fino ad oggi. Questo è scientificamente non dimostrato e improduttivo. È interessante notare che la legislazione europea non definisce un'etichettatura adeguata per i fluidi di nicotina ".

    "In Grecia, quindi, avremo il paradosso di avere un danno alla salute dei liquidi non nicotinici, mentre i liquidi della stessa composizione con aggiunta di nicotina non sono così etichettati. Allo stesso tempo c'è un foglio illustrativo con riferimento al rischio di tossicodipendenza e tossicità, nonostante la totale assenza di nicotina, che è contraria a qualsiasi conoscenza scientifica e contraria alla legislazione europea sulla sicurezza delle sostanze chimiche ".

    "Sul problemi delle basi che vengono usate per i liquidi fai da te è totalmente inappropriato e potenzialmente pericoloso il divieto. I componenti di base dei fluidi sostitutivi (glicerina e glicole propilenico) non sono tossici e sono disponibili da anni nei negozi di alimentari o nelle farmacie senza etichettatura relativa al rischio / tossicità. La glicerina è stata approvata per uso umano nel 1959 ed il glicole propilenico nel 1982. Si tratta di ingredienti ampiamente utilizzati in alimenti, cosmetici e medicinali, anche per somministrazione endovenosa. "

    Il medico greco ha sottolineato che non si sono verificati incidenti a causa della presunta tossicità di PG o VG, e soprattutto: "tutti possono ottenere gli ingredienti essenziali da qualsiasi farmacia e negozi di alimentari".

    Sostiene che questa proposta, quindi, mette a rischio la vita dei fumatori ed è del tutto inapplicabile. Indica i divieti emanati in altri paesi, dove si sono concentrati esclusivamente sui prodotti contenenti nicotina a causa della facilità di accesso alle altre parti costitutive.

    Farsalinos, infine, ha sottolineato che il governo greco non è al passo con il Regno Unito nel suo approccio alla riduzione del danno del tabacco:

    "Recentemente, il Comitato di Scienza e della Tecnologia della Camera dei Rappresentanti del Regno Unito ha pubblicato un rapporto ufficiale in cui si afferma che la legislazione europea in materia è troppo rigida, il che impedisce efficacemente ai fumatori di essere adeguatamente informati e di smettere di fumare. In Grecia, dove la prevalenza del fumo è più del doppio rispetto all'Inghilterra, stiamo ponendo ulteriori, inutili restrizioni che rendono ancora più difficile per i fumatori smettere di fumare ".

    Segui il disclaimerdei contenuti presenti sul blog.

  • Infarto ed Ictus: Michael Siegel - "Studi sulle sigarette elettroniche scadenti basati su scienza scadente"

    Dopo il prof Bertrand Dautzenberg, è Michael Siegel a smentire lo studio sugli attacchi cardiaci ed ictus provocati dalle sigarette elettroniche.

  • Usa: Le sigarette elettroniche non provocano infarto "Inesattezze e dati incoerenti"

    Di recente l'American Journal of Preventive Medicine ha pubblicato una interessantissima lettera stilata da“Konstantinos Farsalinos e Raymond Niaura”, la quale ha come titolo "E-cigarette Use and Myocardia lInfarction: Association Versus Causal Inference".

  • Usa: Il Governatore del Delaware approva la legge “Tobacco 21”

    John Carney ha infatti firmato la legge che ha come obbiettivo quello di innalzare l'età legale per acquistare prodotti che rientrano nel settore del tabacco da 18 a 21 anni.

  • Francia: Nessuna associazione tra uso quotidiano di sigaretta elettronica e infarto del miocardio

    Un nuovo studio ad opera dei medici K. Farsalinos, V. Voudris e R. Niaura presentato al congresso della European Society of Cardiology a Parigi.