Viaggiare in questo momento con le Ecig comporta rischi e pericoli. Ecco una piccola guida per coloro che sono in partenza dall' Italia verso l'estero. 

Leggi nazionali che regolano le sigarette elettroniche sono oggi all'ordine del giorno. Dove posso o dove non posso portare la mia sigaretta elettronica oggi è diventata una domanda che rimbalza da socialnetwork a forum. Ecco una guida redatta con l'ausilio del Database di confronto nazionale dove si possono trovare informazioni aggiuntive sui vari paesi del mondo e sulla possibilità di usare o portare con se la propria sigaretta elettronica e/o i propri liquidi. Per altre informazioni vi rimandiamo al link http://globaltobaccocontrol.org/e-cigarette/country-comparison-database dove sono presenti anche altri paesi.


Viaggiare con la sigaretta elettronica nel mondo Inghilterra

  • Autorizzazione a possedere una sigaretta elettronica: Sì 
  • Presenza di negozi sul posto: sì
  • Informazioni aggiuntive: L'Inghilterra è probabilmente il paese più pro-vape del mondo quando si tratta di e-sigarette.

Viaggiare con la sigaretta elettronica nel mondo Australia

  • Autorizzazione a possedere una sigaretta elettronica: Sì 
  • Presenza di negozi sul posto: sì
  • Restrizioni: una legge classifica la nicotina come un veleno e la limita se non viene utilizzata a scopo terapeutico, tuttavia, secondo una dichiarazione, l'importazione per motivi personali può essere consentita in alcuni casi. prescrizione da un medico. L' e-liquido senza nicotina non è regolata. Attenzione : la legislazione può variare a seconda dello stato.

Viaggiare con la sigaretta elettronica nel mondo Canada

  • Autorizzazione a possedere una sigaretta elettronica: Sì 
  • Presenza di negozi sul posto: sì
  • Restrizioni: in Ontario sono consentiti solo liquidi elettronici neutri (privi di aroma). È anche impossibile per vapers provare un modello in un negozio, prima di acquistarlo. Nel resto del paese, un parere di Health Canada classifica le sigarette elettroniche contenenti nicotina come nuovi farmaci e quindi regolato dalla FDA . Come tale, ci sono restrizioni sulla loro vendita, pubblicità, promozione, sponsorizzazione, importazione e produzione. I prodotti senza nicotina non sono regolamentati.

Viaggiare con la sigaretta elettronica nel mondo Corea del sud

  • Autorizzazione a possedere una sigaretta elettronica: Sì 
  • Presenza di negozi sul posto: sì
  • Restrizioni: L''uso di sigarette elettroniche è vietato nei luoghi pubblici e nei trasporti pubblici, ad eccezione delle aree fumatori. 
    I prodotti sono soggetti ad untassazione (promozione della salute nazionale, consumo di tabacco, istruzione locale e tasse individuali di consumo) in proporzione al 1.799 won / ml (circa $ 1,53) liquido con nicotina.

Viaggiare con la sigaretta elettronica nel mondo Scozia

  • Autorizzazione a possedere una sigaretta elettronica: Sì 
  • Presenza di negozi sul posto: sì

Viaggiare con la sigaretta elettronica nel mondo Spagna

  • Autorizzazione a possedere una sigaretta elettronica: Sì 
  • Presenza di negozi sul posto: sì

Viaggiare con la sigaretta elettronica nel mondo Finlandia

  • Autorizzazione a possedere una sigaretta elettronica: Sì 
  • Presenza di negozi sul posto: sì
  • Restrizioni: I liquidi non devono contenere determinati additivi e aromi (i fruttati e cremosi sono vietati). La pubblicità, la promozione e la sponsorizzazione (anche al punto di vendita) sono proibite, così come l'esposizione al punto di vendita. L'uso è proibito nei luoghi in cui è vietato fumare, compresi i veicoli in cui è presente una minore di età inferiore ai 15 anni. Una tassa è applicata anche agli e-liquidi.

Viaggiare con la sigaretta elettronica nel mondo Grecia

  • Autorizzazione a possedere una sigaretta elettronica: Sì 
  • Presenza di negozi sul posto: sì
  • Informazioni aggiuntive: il paese impone una tassa di 10 centesimi per ml sulla vendita di e-liquid. 

Viaggiare con la sigaretta elettronica nel mondo Mauritius

  • Autorizzazione a possedere una sigaretta elettronica: a proprio rischio
  • Presenza di negozi sul posto: no
  • Restrizioni: un regolamento sulla salute pubblica vieta la vendita, l'offerta per la vendita o la distribuzione di sigarette elettroniche, essendo considerati prodotti del tabacco.
  • Informazioni aggiuntive: Si consiglia vivamente di portare la propria attrezzatura per le rigenerazioni e quant'altro serve in quanto la vendita è vietata. Tieni presente, tuttavia, che potresti incontrare problemi all'aeroporto se trasporti l'attrezzatura con te, oltre a diverse segnalazioni di confisca da parte delle autorità locali . 

Viaggiare con la sigaretta elettronica nel mondo Indonesia

  • Autorizzazione a possedere una sigaretta elettronica: Sì 
  • Presenza di negozi sul posto: Sì, principalmente a Bali
  • Informazioni aggiuntive: Si consiglia vivamente di portare le proprie riserve di e-liquid, tenendo presente che è possibile farle confiscare in aeroporto, ed il il 57% di liquidi elettronici è tassato

Viaggiare con la sigaretta elettronica nel mondo Irlanda

  • Autorizzazione a possedere una sigaretta elettronica: Sì 
  • Presenza di negozi sul posto: sì

Viaggiare con la sigaretta elettronica nel mondo Giappone

  • Autorizzazione a possedere una sigaretta elettronica: Sì 
  • Presenza di negozi sul posto: i negozi di vape sono rari e offrono solo e-liquid senza nicotina. 
  • Restrizioni: il consumo di tabacco e l'uso della sigaretta elettronica sono altamente regolamentati in Giappone. Pertanto, per esempio è vietato svapare in strada, al di fuori delle aree "fumatori" previste a tale scopo. 
  • Ulteriori informazioni: E-liquidi senza nicotina non sono attualmente regolamentati. Tuttavia, i prodotti vaping contenenti nicotina sono classificati come farmaci e sono regolati dalla legge giapponese sugli affari farmaceutici. L'approvazione commerciale per la vendita, la pubblicità, la fabbricazione, l'importazione e la distribuzione di droghe deve essere ottenuta ai sensi della presente legge. Allo stato attuale, nessuna sigaretta elettronica medica è stata approvata. Il Ministero della salute, del lavoro e del benessere ha rilasciato una dichiarazione che autorizza l'importazione privata di sigarette elettroniche, a condizione che sia esclusivamente per uso privato. 

Viaggiare con la sigaretta elettronica nel mondo Marocco

  • Autorizzazione a possedere una sigaretta elettronica: Sì 
  • Presenza di negozi sul posto: sì

Viaggiare con la sigaretta elettronica nel mondo Nuova Zelanda

  • Autorizzazione a possedere una sigaretta elettronica: Sì 
  • Presenza di negozi sul posto: sì
  • Restrizioni: Ai sensi della legge sulla droga, i prodotti sono promossi come prodotti terapeutici e quindi classificati come medicinali. Come farmaci, ci sono restrizioni su vendite, pubblicità e distribuzione. Attualmente, tuttavia, nessuna sigaretta elettronica è stata approvata come farmaco. I liquidi elettronici contenenti nicotina sono anche regolati come prodotti del tabacco dalla legge sugli ambienti senza fumo, che proibisce la loro vendita. I liquidi senza nicotina non sono regolamentati. È consentito importare prodotti vaping all'interno del paese, per uso personale. 

Viaggiare con la sigaretta elettronica nel mondo Paesi bassi

  • Autorizzazione a possedere una sigaretta elettronica: Sì 
  • Presenza di negozi sul posto: sì

Viaggiare con la sigaretta elettronica nel mondo Portogallo

  • Autorizzazione a possedere una sigaretta elettronica: Sì 
  • Presenza di negozi sul posto: sì
  • Informazioni aggiuntive: Per il 2017, l'accisa sull'e-liquid è di € 0,30 ($ 0,33) per millilitro.

Viaggiare con la sigaretta elettronica nel mondo Thailandia

  • Autorizzazione a possedere una sigaretta elettronica: No
  • Presenza di negozi sul posto: no
  • Restrizioni: le sigarette elettroniche sono vietate da una serie di meccanismi di regolamentazione. La legge sul controllo dei prodotti del tabacco vieta l'importazione e la vendita di prodotti che imitano le sigarette. Una notifica del Ministero del commercio vieta l'importazione di sigarette elettroniche, comprese quelle che non contengono nicotina. Un ordine del Consiglio di protezione dei consumatori vieta la vendita di sigarette elettroniche, comprese quelle che non contengono nicotina. La legge doganale vieta ai turisti di importare prodotti non tassati in Tailandia. Non esiste una legge esplicita che vieta l'uso di sigarette elettroniche, ma le sigarette elettroniche sono ancora proibite quando le leggi proibiscono il fumo.
  • Informazioni aggiuntive: la Tailandia è uno dei paesi più restrittivi al mondo per quanto riguarda l'uso delle sigarette elettroniche. È fortemente sconsigliato portare qualsiasi cosa

Viaggiare con la sigaretta elettronica nel mondo Tunisia

  • Autorizzazione a possedere una sigaretta elettronica: Sì 
  • Presenza di negozi sul posto: sì
  • Restrizioni: pochissimi e-liquidi sono in vendita all'interno del paese. 
  • Informazioni aggiuntive: In Tunisia, lo svapo è sotto il monopolio del National Tobacco and Allumettes (RNTA). Sono ammessi solo e-liquidi nel catalogo ufficiale e questo catalogo contiene pochissimi riferimenti. 

Viaggiare con la sigaretta elettronica nel mondo Stati uniti d'America

  • Autorizzazione a possedere una sigaretta elettronica: Sì 
  • Presenza di negozi sul posto: sì

Le informazioni di cui sopra possono variare e essere modificate nei prossimi mesi / anni, a seconda delle nuove leggi che saranno implementate dai governi futuri di ciascuno di questi paesi. Se vuoi leggere tutte le normative in vigore sul posto, basta cliccare sul link Global Tobacco Control nel paese che ti interessa. Ultimo aggiornamento: febbraio 2018