Quando il costo supera la qualità del prodotto che andiamo ad acquistare bisogna rivedere per intero le dinamiche di ...

Il mistero dei costi dei Modder

“La lealtà del singolo modder è il beneficio di tutti”.

Quando il costo supera la qualità del prodotto che andiamo ad acquistare bisogna rivedere per intero le dinamiche di mercato del settore "vaping".

Troppo spesso ci siamo imbattuti in fenomeni da baraccone, inclusi modder e produttori, che vendono materiali di plastica a peso d’oro. La cosa più scioccante non è il produttore che vende a costi da capogiro ma il compratore che pur di avere un prodotto a tiratura limitata si svena, si impegna e vende box e prodotti che ha già in casa per arrivare al bottino.

Mi sembra di rivedere la famiglia di mafiosi nel film “I Goonies” alla disperata ricerca del tesoro di Willy l’orbo con la differenza che li si vive una realtà cinematografica mentre qui si vive la vita reale.

Chiaramente ormai lo svapo è un settore che fa gola a tutti quanti sia ai produttori che ai consumatori dove questi ultimi anche in accordo con i produttori flippano box guadagnandoci sopra anche se secondo me la maggior parte delle volte sono i produttori stessi a flippare con account fasulli.

Facendo due calcoli approssimativi ed in maniera grossolana una box del valore di 400 euro corrisponde alla metà di uno stipendio medio Italiano di una persona che lavora 8 ore al giorno per 5 giorni a settimana. La media di un cameriere pagato decentemente è di 35 euro a prestazione lavorando alle ore 7 di sera e fino, circa, all’una (quando va bene e le 2 di notte quando va male) . Parliamo di ben 7 ore di lavoro. Per arrivare alla cifra di 400 euro, il povero cameriere dovrà lavorare 11 giorni che corrispondono a 77 ore lavorative per acquistare un singolo pezzo della produzione.

Adesso ipoteticamente facciamo un ragionamento semplice :

Ho ricevuto in prova una Exodus box creata da Laboratory Mod in collaborazione con  Da Vinci Mod, box che costa all’incirca 149 euro . La box è stampata in 3D ed è fatta in Nylon, innovativa sulle lamelle, la parte superiore funziona da negativo. Priva di sportellino che senza batteria ti cade, priva di rumori legati alla tolleranza di quest’ultimo, priva di qualsiasi difetto (attualmente in prova da 5 giorni).  Tutto ciò alla somma di 149 euro ed è prodotta da due marchi (suppongo dunque debbano guadagnarci in due).

Porto quest’esempio per dire cosa? Laboratory mod non lavora per la gloria, non lavora per la patria, in questi 149 euro Laboratory Mod ci sta guadagnando.

Adesso mi sorge una domanda: ma se Laboratory Mod su 149 euro ci sta guadagnando in due, chi ti vende una box a 400 euro quanto ci sta guadagnando?

Facciamo un'altra ipotesi : Nel peggiore dei casi un modder sprovvisto dovrà pagare un fresatore, chi stamperà le sue box, chi le vernicerà (ma se non hai niente perchè ti metti a fare il modder?) ed avrà dei costi. Supponiamo che questi costi arrivino alla cifra massima  di 100 euro, vendendo il prodotto ad una cifra ragionevole di 179 euro, avendo spesato già tutto rimarranno 79 euro di guadagno. Sgrassiamo ancora di più questi 79 euro (ricordo che la maggior parte dei modder di box bf esclusi grandi marchi si fa pagare in nero e lavora in nero) e facciamo finta che ti rimangano in mano 50 euro. Questi ultimi che restano, tramutati in ore di lavoro, corrispondono a 11 ore di sudore del ragazzo che fa il cameriere anche lui a nero. Quindi la tua box, per la quale "tu modder" avrai perso tempo max di una settimana per disegnarla (mettiamo un 5 ore al giorno) quindi 35 ore , poi un’altra settimana per mettere a punto non so cosa (altre 35 ore) poi per essere ancora larghi consideriamo un’altra settimana arriveremo a 105 ore di lavoro (calcoli approssimativi chiaramente).

Considerando il tuo tempo con 10 euro l’ora (ricordo sempre a nero) a differenza del povero cameriere che ne guadagna 5 l’ora il tuo lavoro deve corrispondere per la progettazione 1050 euro.

Quindi vendendo 20 delle tue box ti sei ripagato i costi di partenza (considerando che ho calcolato un guadagno di 50 euro e non 79 e che la box sul mercato fosse venduta a 179 e non 220 o 249) vendendone altre 20 guadagnerai pulite 1050 euro e se ne vendi 40 arriverai a guadagnare 2100 euro.

Quindi una volta finito il tuo capolavoro dello svapo che ti sarà costato un mese di lavoro guadagnerai guardando o curando un sito online. Il famoso cameriere che ha acquistato la tua box non a prezzo ipotetico, per guadagnare 1050 euro dovrà lavorare 30 servizi che corrispondono a 210 ore di lavoro, il tuo esatto doppio mettendo te al guadagno “diciamo” minimo. A differenza tua il cameriere lavorerà sempre ad ogni servizio e non lavorerà di meno in seguito. Quindi il tuo lavoro non deve essere considerato “superiore” a quello di un compratore.

Adesso con questo cosa voglio dire nelle conclusioni?

La grande qualità, non sempre in questo tipo di produzione, è determinata dal costo. Non si parla di Kayfun, Zest,  grandi marchi mondiali. Qui la qualità ed il costo sono determinati dalla coscienza del produttore.

Come sul mercato è arrivato Laboratory Mod prima con le Personal Box , adesso con la Exodus a costi ragionevoli possono farlo tutti. E non parliamo solo di qui questa come box ma di tante altre che ci sono in giro a costo molto contenuti.

A 400 euro dovete produrci box in titanio fatte a mano, non scatole di plastica con 2 lamelle.

Detto questo Dexter vi saluta.