Le modalità di una Box elettronica. Quali sono? Molte volte tra VV, VW, TC, TCR e BYPASS le domande sono molte ...

 

Le modalità di una box elettronica: Nella stragrande maggioranza delle box (salvo alcune) sono presenti differenti modalità proprio in funzione al tipo di resistenza, tipo di svapo o voglia di vapore o aroma. Capire il funzionamento di tali modalità preclude un corretto utilizzo sia della box che degli strumenti che si acquistano., per non parlare della sicurezza nello svapare.

Modalità Varivolt (VV): Questa modalità è disponibile in alcune batterie o Big Battery. Permette di gestire solo l'erogazione dei Volt di solito partendo da 3.2 V per arrivare a 4.2 V. E' il caso di sistemi per intenderci come le EGO/EVOD TWIST o altri sistemi sove era possibile la gestione dei soli Volt e non dei Watt.

Modalità Variwatt (VW): Questa modalità è disponibile in alcune batterie o Big Battery. Permette di gestire solo l'erogazione dei Watt di solito partendo da 0 W per arrivare ad un massimo (per il momento presente nelle box) di 300 W (NB: non tutte le box arrivano a 300W).

Modalità Power: Tale modalità viene usata nella maggior parte dei casi quando siamo di fronte ai fili resistivi Khantal e Acciaio Inox (ss316). E' possibile grazie a questa particolare modalità avere a disposizione la gestione dei watt del dispositivo (box), è ovvio che all'aumentare dei watt aumentano anche i volt che sono strettamente proporzionali ai valori in Ohm della resistenza; più e alto il valore in Ohm della resistenza più alto sarà il valore dei volt anche mantenendo i watt bassi; tali watt possono variare in funzione della resistenza che si usa e del materiale che si usa in quanto è la resistenza che detta il massimo sul quale possiamo spingerci con l'erogazione energetica. E' vivamente sconsigliato usare il Ni200 ed il Titanio in questa modalità sia in testina che in rigenerazione (vaporizzatori rigenerabili) in quanto se non si sta attenti alla gestione della temperatura questi due Metalli possono rilasciare sostanze nocive al corpo umano.

Modalità Bypass: Questa modalità trasforma una box elettronica in una box meccanica, nel senso che viene bypassato il circuito elettrico e la box funziona direttamente con alimentazione da batteria. Pertanto non abbiamo nessuna gestione dei watt o dei volt, la batteria di norma eroga dai 3,2 ai 4,2 volt dipendentemente se sia a piena carica o quasi scarica.

Modalità TC NI/TI/SS316/altro: Il TC o temperature control (controllo temperatura) è usato nelle box elettroniche sopratutto nelle modalità NI/TI/SS316. Tale modalità permette la gestione dei watt ma sopratutto la gestione della temperatura a cui deve arrivare la resistenza onde evitare problemi di diversa natura. La temperatura può essere settata sia in gradi Celsius "°" che in gradi Fahrenheit "F". Tale controllo serve non solo a gestire al meglio i diversi materiale ma a settare meglio anche la gestione dell'aroma e dell'erogazione del vapore.

Modalità TCR: Modalità controllo temperatura avanzata (o una volta chiamato TC aperto). E' una modalità dove non viene presettato dalla box o dal fabbricatore della stessa il valore in funzione al materiale, ma è il vaper che senza una specifica tabella ma tramite una formula matematica e l'inserimento di un valore numerico  (il coefficiente termico del materiale utilizzato) è in grado di poter gestire in autonomia il controllo dell'alimentazione elettrica di qualsiasi tipo di materiale/cavo idoneo senza bisogno di aggiornamenti software o preselezioni. In effetti la differenza tra la modalità TC e TCR e la possibilità di usare come fili/cavi per le resistenze anche materiali non preimpostati dal produttore quali Ni200/Titanio/Acciaio Inox 316.

Modalità SMART o START: Le modalità start e smart sono modalità specifiche per alcune box dove il produttore prevede un atomizzatore o una resistenza specifica per quella box (questo non significa che sulla box non potrebbe essere inserito o montato un'altro vaporizzatori rispetto a quello predisposto). Molte volte servono per inizializzare la resistenza o altre volte per controllare o adeguare l'erogazione della potenza propria per quella resistenza (il circuito riconosce la resistenza inserita ed eroga la migliore spinta possibile per quella resistenza), in alcuni casi il circuito memorizza fino a 10 valori di settaggi/coil.