Giuro di dire la verità, per quel che mi e' stata "raccontata"; Ma cosa mi è stato raccontato? O.. Cosa viene raccontato sul CBD...

Giuro di dire la verità, per quel che mi e' stata "raccontata"; Giuro di dire tutta la verita', per quel poco o tanto che ho potuto leggere e sperimentare in prima persona. Ho dovuto indagare, passare al setaccio qualsiasi articolo che trattasse la sostanza. Ho interpellato produttori ed addetti ai lavori ma... ma non staro' qui a parlavi in modo tecnico-scientifico per non tediarvi e fondamentalmente perche' non ne ho le competenze. Pero' posso trasmettervi la mia esperienza in merito, acquisita e conquistata dai miei errori

In poche parole cos'e' il CBD
CBD e' l'acronimo di "cannabidiolo", ed e' uno dei principi attivi della cannabis.
Cos' e' la cannabis ..lo sapete tutti.
Il CBD non e' psicoattivo, indi per cui non conferisce i tipici effetti da "sballo" del THC.

Il CBD ha indiscusse proprieta' terapeutiche nel trattamento dei dolori, puo' alleviare emicranie, artriti; effetti benefici per gli stati d ansia, insonnia..quindi rilassa.

Un bel giorno qualcuno ha giustamente pensato : perche' non svaparlo? E' praticamente come un aerosol ! Bisogna solo capire quale tipologia usare, come diluirlo, ed i dosaggi. Bene, da quella riflessione e' trascorso un bel po' di tempo, e lo svapo terapeutico ha preso piede. Ci sono un bel po' di aziende che producono CBD "da svapo" e come in tutte le cose che hanno successo, bisogna avere gli occhi aperti.

Si..insomma, meglio spalancarli proprio perche' le fregature sono dietro l'angolo!

C e' cbd e ...CBD!

Iniziamo con le classiche domande :

  • Fa diventare gli occhi lucidi, rossi ? No!
  • Sballa ? No!
  • Barcollo? No!
  • Ci sono effetti collaterali ? No!

Voglio anticipare a tal proposito che non esiste un vero e proprio protocollo da seguire per le cure. Se leggete di dosaggi, che la scienza dice che.. che le quantita' consigliate sono.... mentono spudoratamente.

Il CBD risponde diversamente da persona a persona. Ci sono individui piu' sensibili dove la sostanza ha effetto nell' immediato. Esistono individui meno recettivi dove l' organismo ha bisogno di abituarsi un po' alla sostanza. Come "saturare" l'organismo ? Semplicemente svapando CBD ..  Ma e' ancora presto per parlare di svapo, tra un po' c'arriviamo.

  • Sicuramente vi sara' capitato spesso di leggere frasi tipo :
  • A me non fa effetto il CBD.
  • A me non rilassa.
  • Io non ho avvertito niente.
  • Sara' un effetto placebo ?

Sara' che siete sani come dei pesci? ( no forse neanche loro sono piu' cosi' tanto sani )

Questo e' il punto fondamentale : se assumiamo CBD vuol dire che purtroppo abbiamo qualche patologia, che so, almeno un' emicrania.

  • Se siamo sani, il CBD non c' interessa;
  • Se siamo sani, non compriamo CBD perche' sono soldi buttati;
  • Sarebbe come assumere un antidolorifico senza soffrire di dolore alcuno : il farmaco non avra' nessuna manifestazione; Il CBD si comportera' allo stesso modo del farmaco;
  • Se dovessimo avere invece un bel mal di testa, di quelli belli, da "martello pneumatico" il farmaco fara' il suo lavoro, ed il CBD alla stregua del farmaco, alleviera' i malesseri.

Ricapitolando : se il CBD non dovesse farvi rilassare, significa che nella vita siete gia' belli rilassati di vostro e che questa sostanza non fa per voi...svapate bomboloni farciti di choco pops che e' meglio, ed il portafogli non andra' neanche in sofferenza!

In commercio esistono due qualita' di CBD : CBD purissimo in cristalli ed olio di CBD.

Di solito quello piu' utilizzato per lo svapo e' il CBD in cristalli, per svariati motivi, tra i quali : semplicita' ( relativa ) di diluizione in base neutra da svapo, purezza e quindi potenza maggiore della sostanza. Sia chiaro, non che l' olio di CBD sia meno potente ma... Iniziamo col dire che l olio di CBD non e' puro tanto quanto il cristallo, poiche' in estrazione si trascina dietro molte altre sostanze che a onor del vero, qualcuno dice che sono utili a potenziare l effetto del cannabidiolo. ( non e' un dato certo ) 

Il discorso e' che l' olio e' buono somministrato per via orale, sublinguale.. ma non adatto allo svapo. Ed e' qui' che la fregatura fa capolino : le basi da svapo addizionate con olio di CBD. Lo diro' subito : 10 ml di olio, a un ipotetico 400-1000-2000 mg di cbd, non puo' essere disciolto in 20 ml di pg/vg.
Tecnicamente non e' praticabile.

Quindi qualcuno ha ben pensato di fare cosa?

Diluire per litro, e da quel litro prelevare che so, 25/30 ml di base e titolarla in etichetta 400/1000/2000 mg. Si deduce facilmente che in quei 20/30 ml non potranno mai esserci quei mg dichiarati di CBD. La diluizione x Kg non l' ha consigliata nessuno studio scientifico, e qualora dovesse accadere, sarebbe il caso di rivedere le titolazioni in etichetta.
Quindi attenzione, perche' e' questa tipologia di CBD che scredita l' utilità della sostanza e le aziende serie che lo producono. Non e' un 400 mg ma sara' un 10 mg..non e' un 1000 mg ma sara' un 30 mg ed un 2000 mg sara' si e no un 30 mg.

Insomma, abbiamo l' arte di rovinare sempre tutto.

Tornando ai cristalli, si, sara' pure un processo d' estrazione meno naturale, ma e' la tipologia piu' adatta per il nostro scopo, ossia, svaparlo. Ci sono molte aziende serie che producono CBD per lo svapo, con all' interno delle basi i mg dichiarati in etichetta.

Leggetele queste etichette, leggetele bene

Come si riconosce una base da svapo con olio di CBD?

Ha un colore tendente al verdolino, gusto dolce, vellutato, e non graffia in gola.
E quel verdolino non glielo toglie nessuno.

Attenzione : ci sono liquidi al CBD in commercio validi, preparati con cristalli di CBD, che pero' essendo aromatizzati e colorati con coloranti alimentari, potrebbero assumere quella colorazione. Vanno bene ! Ma leggete sempre l' etichetta !

Come si riconosce un liquido da svapo al CBD VERO ?

Liquido genericamente incolore ed insapore se non aromatizzato. ( quindi base neutra )

La caratteristica e' il suo retrogusto amarognolo, ed e' per questo che molte aziende tendono ad aromatizzarlo con aromi freschi, fruttati, mentolati...proprio per "coprire" quel sentore che c e' a chi piace e a chi da fastidio.
Ma un po' ci si abitua.


Piu' il CBD e' in quantità elevate, piu' avra' questa tendenza amarognola
Piu' il CBD e' in quantita' elevate, piu' pizzichera' in gola, quasi a conferire un hit, il tipico colpo in gola della nicotina.
Ho svapato una produzione "test" da 2000 mg disciolti in 50 ml di base neutra, e vi diro' che e' improponibile.
L amarognolo e' invadente, gratta da far tossire, hit violentissimo.
2000 mg di CBD fanno fatica anche a diluirsi in una base.
Per questi motivi, non esiste un CBD da svapo da 2000 mg reali, non esiste!

Vorrei sfatare un altro mito del "preparato in casa " : non e' come si legge in giro, il CBD non puoi versarlo in una base neutra, cucchiaino, giri...ed e' fatta. No.. lasciate perdere, buttereste solo soldi.
Un bel po' di soldi..
Il CBD lo perdereste nel giro di 24 ore.
Quindi conviene sempre affidarsi a qualche buona azienda che fa questo "per mestiere".
Si ma costa.. E costa tanto anche a loro. 
Quindi un altro campanellino d' allarme dev' essere il costo : mai orientarsi verso prodotti a basso costo.
C e' il trappolone del " x Kg " in agguato.
Non comprate mai CBD a prezzi stracciati, mai!

Spesso mi chiedono i dosaggi, quanti mg..quanti ml

Potrei solo far riferimento ad uno storico di amici che utilizzano regolarmente CBD perche' come ho gia' spiegato,
ognuno di noi rispondera' in modo diverso
Chi cura l' ansia con CBD 200 mg
I dolori reumatici con 400 mg..
Artrite reumatoide con 1000 mg..
Ma ripeto, solo voi constaterete questi dati sperimentando la soluzione, e solo cosi' potrete capire quanti ml sono necessari a "copertura"  dei sintomi da gestire.
Un piccolo consiglio per la somministrazione : utilizzate atomizzatori tipo rda, perche' come ho detto all' inizio dell' articolo, dovremo simulare l' effetto aerosol.