Intervista a Ciro Addari in arte VaperHun un nuovo Youtuber che si sta facendo strada con i suoi video e il suo canale.

link al canale: clicca quì

link alla pagina Facebook Ufficiale: clicca quì

Dando Spazio ai nuovi arrivati nel mondo dei "Tubers da svapo" abbiamo contattato "Ciro Addari" titolare del canale "VaperHunt". Uno degli ultimi arrivati in fatto di recensioni. Ciro ha già all'attivo circa 200 utenti che seguono costantemente i suoi "Vlog" su hardware e liquidi. Vediamo come ha risposto alle nostre domande e cosa ne pensa del mondo dello svapo in genere:

  • Ciro come ti sei avvicinato al mondo dello svapo?
    • Sicuramente il fattore scatenante è stato quello di cercare di smettere di fumare. Ho provato a smettere di fumare più volte ma alla fine, per vari motivi, lo stress o per colpa della compagnia di amici fumatori che mi offrivano le sigarette dopo cena, ci ricascavo sempre. Alla fine, consigliato da un’amica sono andato in uno store di sigarette elettroniche e ho acquistato il mio primo dispositivo, un Justfog.. Da quella prima esperienza mi si è aperto un mondo e alla fine mi sono innamorato;
  • Come ti è venuta l'idea di creare un canale? Ce ne sono tanti, cosa cambia nei tuoi video? 
    • Considerato che il mondo dello svapo è in forte espansione ci troviamo a scegliere tra molti dispositivi hardware e liquidi. Per cercare di fare degli acquisti mirati ho iniziato a seguire i “BIG” dello svapo su YouTube. Ho aperto il mio canale per condividere con altre persone quelle che erano le mie impressioni cercando di essere più obbiettivo possibile. Il mio format non è uguali a quelli degli altri canali, anche io faccio recensioni hardware ma volevo condividere con altri tutte le mie esperienze, anche banali che non sempre vengono proposte dai grandi. Un esempio sono i tutorial, come creare fili resistivi, Wrappare batterie rovinate, ma soprattutto la categoria delle ricette in cui realizzo liquidi e cloni partendo dagli aromi. Ripeto, ho aperto il canale per condividere con gli amici di Youtube tutte le mie esperienze e cercare di dare una mano a chi, come me, all’inizio cercava qualcosa di più delle classiche recensione hardware;
  •  E' la tua principale professione quella del tuber o è solo un hobby nato dalla passione per lo svapo?
    • La mia è pura passione, lavoro in un ingrosso di informatica e nel tempo libero mi dedico alla palestra e allo svapo. Non sono un professionista del web né tanto meno dell’editing e questo lo si può vedere anche dai miei video;
  • Cosa pensi dello svapo o dei vapers in generale?
    • Come detto prima per me lo svapo è stata una vera e propria rivelazione, da quando ho iniziato non mi è mai più passato per la mente di accendere un sigaretta normale. I vapers ormai sono i miei miglior amici, persone con le quali condividere consigli e esperienze. Un fantastico mondo. Spero che sempre più gente si avvicini allo svapo.
  • Molti escono letteralmente pazzi per i liquidi americani, tu cosa ne pensi? In Italia non ci sono produttori o aromatieri degni di nota? Qual è il tuo liquido preferito, sempre che ci sia? 
    • Concordo con loro, anche io sono un forte amante dei liquidi americani. Secondo me sono un passo avanti a noi. Diciamo anche che sono due modi diversi di svappare. La cosa un po’ mi dispiace, negli stereotipi l’America è il mondo della cucina spazzatura mentre noi abbiamo un’arte culinaria d’eccellenza esportata in tutto il mondo. Eppure secondo me a oggi non ci sono liquidi italiani che tengono il passo con quelli americani. Logicamente sono opinioni personali del tutto opinabili. Non ho un liquido preferito, ci sono troppi liquidi e ricette in circolazione da provare per riuscire a soffermarmi su uno specifico. Posso dirti però che in genere amo i liquidi americani, adoro tutta la linea della serie “The Milkman” e logicamente ho apprezzato tantissimo i classici TOOPUFT, POUND IT ecc. Ultimamente, forse per il caldo, adoro i fruttati, ripeto, la scelta è così ampia che per quanto possa piacermi un liquido specifico devo provarne di nuovi. Magari un giorno troverò quello che mi farà impazzire e lì mi fermerò per ora però sono appena all’inizio di questo percorso e credo che ne avrò veramente tanti da provare prima di riuscire a rispondere a questa domanda.
  • Che Box preferisci utilizzare o quali sono i pro e i contro del mercato degli hardware? 
    • Per una questione pratica legata al lavoro sono solito utilizzare la mia fedelissima RX200S dove vado a cambiare periodicamente l’atomizzatore.La combo che alla fine apprezzo di più è appunto la RX200S con il Griffin 25, posso dire che in questo periodo è questa la box che preferisco. Quando sono a casa e posso stare un po’ più rilassato amo utilizzare i Dripper, mi rilassa la gestualità del dripping e l’aroma di questi dispositivi. Possiedo diverse box che utilizzo in momenti diversi in base alle occasioni. Uno dei miei primissimi acquisti è stata una KBOX mini della Kangertech, la uso spesso per andare al mare o quando vado a fare escursioni. Porto quella perché è indistruttibile, tra sabbia e “voli” è ancora lì che fa il suo dovere. Senza considerare che mi dispiacerebbe molto rovinare altri dispositivi più “importanti” che hanno un certo costo.
  • Cosa ne pensi del mondo dello svapo oggi, dei produttori dei liquidi o degli hardware, a che punto pensi sia arrivato in Italia questo fenomeno?
    • E’ palese che il mondo dello svapo stia trovando la sua strada. Dopo una start-up incredibile dove vedevi spuntare negozi di e-cigarette un po’ ovunque e tutti giravano con l’ovale, c’è stato un crollo incredibile. Probabilmente anche a causa dei dispositivi che all’inizio avevano più difetti che pregi, e la presenza sul mercato di pochi liquidi e non sempre buoni. Fortunatamente poi c’è stato un cambio di tendenza grazie anche ai cinesi che hanno iniziato a produrre in massa dispositivi sempre migliori da costi sempre più contenuti. Il mondo dello svapo in Italia è in crescita, ormai si organizzano fiere e eventi e c’è sempre più gente che si avvicina a questo fantastico mondo!
  • Cosa pensi dei cloni sia parlando dei liquidi che anche parlando degli harware? Conviene comprarli per provarli? Conviene non comprarli?
    • Come sai una delle categorie del mio canale sono appunto le ricette e i cloni dei liquidi. Quindi non posso che vederli di buon occhio. Come sappiamo bene tutti i liquidi costano parecchio, dai 20 ai 30€ a boccetta e se come me utilizzate sistemi da Cloud chasing che “bevono” parecchio acquistare i liquidi potrebbe diventare veramente oneroso. Quando ho iniziato a svapare mi è stato detto che avrei risparmiato un sacco di soldi ma se non usiamo certi accorgimenti va a finire che alla fine spendiamo il triplo di quello che si spendeva per le sigarette. Ho provato diversi liquidi originali e i loro cloni, e se devo essere sincero non sempre ho trovato delle ricette che fossero tanto fedeli all’originale ma alla fine sono comunque buone e gradevoli.Se paragonate agli originali ci si rende conto che questi ultimi hanno un “plus”, un qualcosa in più, ma alla fine si riesce a percepire ugualmente quel bouquet di aromi che fanno dell’originale un liquido di successo. Allo stesso modo penso per l’hardware, se il prodotto è ben fatto non vedo perché non acquistarlo e risparmiare.
  • Parliamo del tuo canale. Quanti video hai caricato e quante persone sono iscritte al tuo canale?
    • Il mio canale è relativamente recente, l’ho aperto a metà maggio, quindi ha circa quattro mesi. In questo momento ho 31 video caricati. I primi sono fatti decisamente male J, musica troppo alta, audio e video pessimi, piano piano però sto cercando di migliorare sia in termini di qualità video che di editing. In base ai comenti che mi vengono lasciati credo di essere sulla strada giusta per fare video sempre migliori e dettagliati. La mia idea era quella di iniziare e migliorare col tempo. Perché si sa, senza pratica non si va da nessuna parte. Non so però se questo sia stato un bene o meno. Credo che chi mi veda per la prima volta su uno dei miei vecchi video non sarà molto invogliato a iscriversi al canale. Inoltre odio andare a fare spam nei gruppi degli altri ragazzi, lo trovo scorretto. Di conseguenza non pubblicizzo il canale dove potrei trovare facili iscrizioni, evito per rispetto del lavoro degli altri.
  • Che ne pensi di tutti quelli che in giro recensiscono hardware, liquidi, o vaporizzatori? E' giusto affidarsi a loro per acquistare qualcosa o un prodotto? 
    • Secondo me si, seguendo noi Youtuber si ha subito una percezione del prodotto più dettagliata. Con l’unboxing e le prove di rigenerazione.Un neofita o uno che ormai svapa da tanto può capire subito se il prodotto può essere interessante o meno in base all’utilizzo che fa di questi dispositivi. Anche io all’inizio prima di andare ad acquistare un nuovo atomizzatore o box andavo a cercare recensioni per vedere in maniera più dettagliata i prodotti che potevano interessarmi. I miei video, come quelli dei miei “colleghi”, mediamente durano 10-15 minuti e nell’arco della recensione si può analizzare e vedere nel dettaglio ogni singolo particolare e nelle “considerazioni finali” avere delle conferme o degli spunti di riflessione sull’idea che ci siamo fatti su quello specifico articolo. Per quanto riguarda i liquidi la cosa è più complicata. La percezione del gusto è troppo soggettiva e l’idea che ci possiamo fare su un liquido dipende veramente da tanti fattori. Ci sono infinità di combo hardware che noi possiamo utilizzare, atomizzatori completamente diversi tra loro.La maggior parte delle persone fa resistenze personalizzate, diversi cotoni e tipi di fili, senza contare i Watt o le altre modalità di svapo che ormai troviamo in tutte le box elettroniche. Con tutte queste variabili è difficile che uno possa capire se un liquido sia veramente buono per lui o meno guardando un video,me compreso. Mi è capitato di provare dei liquidi di cui ho sentito recensioni incredibili che poi a me non sono piaciuti per niente. Secondo me sui liquidi possiamo prendere in considerazione solo da descrizione dello stesso, quindi capire di quali aromi è composto e prendere le considerazioni dello Youtuber come indicative sui suoi gusti.
  • Cosa ti aspetti da questa tua esperienza su Youtube? 
    • Sinceramene non ho grandi aspettative, non facendo lo Youtuber per professione ma solo per passione non ho grandi ambizioni J. Il mio è un modo di condividere con altri la mia passione. La mia speranza è quella di creare un gruppo di amici con i quali condividere esperienze e punti di vista. Alla fine mi sento felice semplicemente nel sapere che i miei video sono stati utili a qualcuno.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.