Ha fatto smettere di fumare a milioni di persone ed i suoi video sono i più visti e i più amati dai vapers, Luigi Furlotti in arte Deejoyset...

Oggi intervistiamo Luigi Furlotti “DeeJoySet”… (youtube.com/user/DeeJoySet)

Se dovesse esserci un intervista in cui introdurre l’intervistato e’ cosa inutile sarebbe questa, Oggi parliamo un po’ con uno youtuber storico del panorama dello svapo…un decano di youtube e un vero gentiluomo che si distingue dalla massa per le maniere impeccabili, per il non essere mai sopra le righe e per una competenza indiscutibile…coi modi di un lord inglese e con la voce da consumato crooner, oggi intervistiamo Luigi “deejoyset” Furlotti.

Chi e’ Luigi Furlotti a telecamere spente?

Non sto a parlarti delle mie esperienze lavorative perché sono tante e questa intervista non finirebbe più. Come persona sono fondamentalmente un timido e non amo la confusione. Preferisco parlare poco ma amo ascoltare. Anche se ho fatto sempre lavori dove il contatto con le persone è importante, poi nel privato sono un po' appartato.

Ciao Luigi sara’ anche banale ma raccontaci il tuo primo approccio allo svapo.

Era il 2010. In quel periodo facevo cabaret e teatro. Dopo alcune apparizioni a Striscia la notizia, un amico mi ha chiesto se volevo fare da testimonial in uno spot tv a questo nuovo e per me strano prodotto: una “e-cig” che si chiamava “Idea”. Da allora mi è talmente piaciuta che ho iniziato ad usarla.

Quanto e in che maniera la tua esperienza da tabagista ha influenzato e aiutato il tuo gusto nello svapo.

Beh, direi tanto. Premetto che purtroppo ho iniziato a fumare molto giovane. Sigarette ma anche pipa e sigari. Il fatto è che non era solo un vizio, ma mi piaceva anche. Va da sé che quando ho iniziato a svapare, quello che cercavo era il liquido che più si avvicinava al sapore del tabacco. Sì, svapo anche cremosi e a volte i fruttati, ma quelli che ancora oggi mi danno più soddisfazione, dopo quasi 7 anni di svapo, sono proprio i tabaccosi.

Tu c’eri quando questo mondo era una curiosità’ tipo le scimmie a due code, ora lo svapo e’ un fenomeno consolidato e in crescita tu come hai vissuto il cambiamento e come lo hai percepito…insomma Luigi parlaci dell evoluzione del panorama visto con i tuoi occhi.

Dal 2010 ad oggi ne ho viste e “sentite” tante sul mondo dello svapo. Potremmo stare a parlarne delle ore. Sicuramente siamo arrivati ad un bel punto di partenza per chi vuole smettere di fumare e passare allo svapo. Oggi i sistemi sono molto più performanti di quelli di un tempo. E le possibilità sono tantissime.

La mesh… io non ti nascondo che  svapo a  wick anche al giorno d’oggi, ti  ho visto spesso rigenerare a mesh, parlaci delle differenze tra mesh, wick, cotone e ceramica (solo in alcuni In’AX invero….ma magari tu ne conosci altri) , quale preferisci e in che ambito…e se questi sistemi ora obsoleti hanno ancora un loro perche’ al giorno d’oggi.

Un mio grande amore. Un po' come il bottom feeder. Ma non ti nascondo che ultimamente l'ho un po' abbandonata. Non perché non mi dia soddisfazione, anzi, ma per praticità. Per rigenerare ci vuole precisione e una buona vista: quest'ultima col passare degli anni è, ahimè,  sempre più scarsa. Quindi, quando ho tempo, una bella rigenerazione a mesh non me la faccio mancare, ma purtroppo non è più una consuetudine.

Oggi basta  una stampante 3d e una lamella d’argento o di rame e sei subito modder…io mi ricordo di VecchieManiere (ora lukkos) quando penso a un modder secondo i miei canoni…come vedi il panorama dei modder  italiani.

In generale lo vedo bene. Tanti prodotti sono di alta qualità. Vedo tantissimi giovani con delle idee che provano ad entrare nel “mercato”. Vero però che in tanti “scopiazzano” un po' troppo ed è troppo facile. Un modder  dovrebbe però garantire anche l'assistenza e la reperibilità dei suoi prodotti. Ultimamente vedo prodotti forzatamente fatti diventare “cult” perché introvabili.

Perché’ si decide di immergersi nel rutilante mondo di youtube…quelli della nostra eta’ non dovrebbero giocare a golf o a burraco?

Ah ah ah. Amo la tecnologia e YouTube mi da la possibilità di far conoscere a più persone lo svapo: è un modo semplice e diretto.  

Abbiamo parlato dell evoluzione dello svapo parliamo anche dell’ evoluzione di youtube e dei canali legati allo svapo…da Albormagni  (don camillo) a Ignoranz svapo parlaci dell evoluzione del tubo vista da chi c’era e da chi c’e’ ancora.

Beh Don Camillo e Michele (EsigBlog) li considero veramente dei capisaldi dello SvapoTubo. Ma poi tutti gli altri storici. Ci sono anche tantissime nuove leve molto interessanti. Magari non tutti con una grandissima preparazione, ma ci sta: l'importante che se ne parli. Quello che mi piace meno è la superficialità e le “leggende metropolitane”: stroncare un prodotto solo perché non piace o evidenziare un difetto solo perché “si è sentito dire”, questo non mi piace e non è corretto.

Risposta secca…..forum o facebook …e perché’?

Li reputo due mondi troppo diversi. Nel forum approfondisci, si è più tecnici. FB è più immediato, goliardico.

Scusa la domanda, ti sembrera’ piu’ sciocca delle altre ma l’intro della tua sigla che ricorda un pezzo dei deep purple o cmq hard rock anni 70 e’ una scelta di stile o c'è’ dell’ altro sotto.

Il rock è stato uno degli stili musicali che mi ha accompagnato. Mi sono sempre piaciuti i Deep Purple. Ho fatto una sorta di destrutturazione musicale su uno dei loro brani più famosi. Smoke On the Water che è diventata una specie di Vape On the Water...

Ma detto tra noi che non ci sente nessuno ….tre aromi che salveresti in caso di diluvio universale.

Mi troverei in serio imbarazzo. Svapo tantissimi liquidi diversissimi tra loro. Amo variare a seconda del momento e di come mi sveglio la mattina. Lascerei un po' al caso. Sicuramente due tabaccosi e un cremoso. Assolutamente non un mentolato, non riesco a fare più di due tiri se sento la menta.