Alle volte si sbaglia a giudicare le cose prima di conoscerle o conoscere come sono fatte. Ecco la spiegazione di come è fatta la E-cig.

Le Sigarette elettroniche moderne, si discostano molto da quelle inizialmente vendute o messe in commercio. Le sigarette elettroniche del passato avevano batterie non molto durature e non avevano in se le tecnologie di vaporizzazione che ci sono attualmente sul mercato.

Sigaretta elettronica vecchia

PRIMA:

TALE CONFIGURAZIONE RISPECCHIA LE PRIME SIGARETTE ELETTRONICHE MESSE IN COMMERCIO. LE DIFFERENZE CON QUELLE ATTUALI SONO NOTEVOLI IN QUANTO GIA' SI PUO' EVIDENZIARE COME MANCA IL TASTO "FIRE" CHE PERMETTE L'EROGAZIONE DEL VAPORE A SCELTA DELLO SVAPATORE. IN QUESTE E-CIG L'EROGAZIONE AVVENIVA GRAZIE AL TOCCO DEL MICROCIP CON IL SENSORE QUANDO SI TIRAVA SIMULANDO LA VERA E PROPRIA SIGARETTA ANALOGICA (COSI' VENGONO CHIAMATE LE SIGARETTE "NORMALI"), LA RESISTENZA BAGNATA DAL LIQUIDO SI RISCALDAVA E FACEVA EVAPORARE IL LIQUIDO PRESENTE NELLA CARTUCCIA. 

Nuova sigaretta elettronica

DOPO:

TALE CONFIGURAZIONE RISPECCHIA LA MAGGIOR PARTE DELLE E-CIG PRESENTI SUL MERCATO. ELENCARE TUTTI I MODELLI PRESENTI NON SAREBBE POSSIBILE. LE NOMENCLATURE SONO STANDARD MA POSSONO CAMBIARE IN FUNZIONE DELLA E-CIG UTILIZZATA O IN COMMERCIO. LA SPIEGAZIONE DELLE VARIE COMPONENTI E’ PRESENTE NEL SITO NEI MENU’ CONTESTUALI DEDICATI.

 
 
 
 
  • LA BATTERIA PRESA IN CONSIDERAZIONE NELL'IMMAGINE E' LA CLASSICA "EGO" CHE PUO' VARIARE DI DURATA; TALE DURATA E' IN PROPORZIONE AGLI AMPERE DELLA BATTERIA USATA (650/1100/1300 ECC.) E ALL'UTILIZZO CHE NE FA LO SVAPATORE, PERTANTO NON E' POSSIBILE QUANTIFICARNE LA DURATA GENERICA. LA BATTERIA E' INTEGRATA IN UN BOX E COMPRENDE IL TASTO FIRE CHE ATTIVA LA BATTERIA. IL VOLTAGGIO DELLE EGO E' DI SOLITO COMPRESO DA 3.7 A 4.2/5 VOLT, TUTTO CAMBIA NATURALMENTE CON LA BATTERIA A PIENA CARICA, META' CARICA O QUASI SCARICA. IL VOLTAGGIO NELLE EGO DOVE NON E' PRESENTE LA ROTELLINA DI CONTROLLO E' FISSO IN FUNZIONE DELLA CARICA DELLA BATTERIA CHE EROGA I VOLT PROPORZIONALMENTE.
  • LA REGOLAZIONE DEI VOLT E' PRESENTE IN ALCUNE BATTERIE DI MODELLO EGO E DA LA POSSIBILITA' DI VARIARE IL VOLTAGGIO ANCHE A PIENA CARICA O A BATTERIA QUASI SCARICA. IN FUNZIONE DELLA MARCA DELLA BATTERIA (LA SIGLA "EGO" ANCHE SE RIFERITA AD UNA MARCA SPECIFICA CHE TROVERETE NEL SITO E' DIVENTATA UNO STANDARD PER IDENTIFICARE LE BATTERIE DI QUESTA TIPOLOGIA) POSSIAMO TROVARE LA SCELTA A SCATTI 3.6 / 3.8 / 4.0 / 4.2 / 5.0 /  ECC. O LA SCELTA A RUOTA 3.8 / 3.9 / 4.0 / 4.1 / ECC. LA RELAZIONE DEI VOLT E' MOLTO UTILE QUANDO SI UTILIZZANO ATOMIZZATORI A TESTINA CHE PREVEDONO UNA SPECIFICA EROGAZIONE CON SPECIFICI VOLT. NEI VECCHI ATOMIZZATORI STANDARD (COME IL PHANTOM: CHE PREVEDEVA TUTTO IN UNO "AIO") NON ERA PREVISTA QUESTA TIPOLOGIA DI SCELTA QUINDI IL VOLTAGGIO INUTILE SOTTO TUTTI I PUNTI DI VISTA. IL VOLTAGGIO VARIABILE AIUTA ANCHE A TESTARE (SEMPRE CHE LA RESISTENZA PERMETTE) LA SCELTA DEL VAPORE O DELL'AROMA CHE NATURALMENTE VARIA IN BASE ALLA POTENZA EROGATA.
  • LA REGOLAZIONE DELL'ARIA NON E' PRESENTE IN TUTTE LE SIGARETTE ELETTRONICHE O MEGLIO DIRE IN TUTTI GLI ATOMIZZATORI. SERVE ESSENZIALMENTE AD AVERE UN TIRO "PIU ARIOSO" O UN TIRO "PIU' DECISO". MOLTE VOLTE LA QUALITA' DEL TIRO E' RELAZIONATA AL TIPO O ALLA TIPOLOGIA DI SVAPO CHE SI VUOLE OTTENERE O CHE PIACE.
    • IL TIRO PIU' ARIOSO (CON I FORI DELLA REGOLAZIONE APERTI) E' CHIAMATO ANCHE TIRO A POLMONE  PERCHE' AVVIENE UTILIZZANDO I POLMONI COME CAMERA D'ARIA.
    • IL TIRO PIU' DECISO (CON I FORI DELLA REGOLAZIONE CHIUSI) E' CHIAMATO ANCHE TIRO DA GUANCIA  PERCHE' AVVIENE UTILIZZANDO COME CAMERA D'ARIA PROPRIO LA BOCCA / GUANCE.
  • IL VAPORIZZATORE / ATOMIZZATORE / CARTOMIZZATORE E' IL FULCRO DELLA E-CIG. PER LA COMPOSIZIONE E COM'E' FATTO RIMANDIAMO DIRETTAMENTE AL MENU CONTESTUALE DEDICATO MA VA PRECISATO CHE IL VAPORIZZATORE E' COMPOSTO DA UNA RESISTENZA IMMERSA NEL COTONE BAGNATO DA UN LIQUIDO.
  • IL DRIP-TIP NON E' ALTRO CHE IL BECCUCCIO. CE NE SONO DI MOLTISSIME TIPOLOGIE E VARIANTI.