Tipologie di batterie per le E-cig, Valori di Volt e Ampere, tutto quello che c'è da sapere e quale batteria scegliere, tipologie e sicurezza...

Una Sigaretta elettronica è difficile da spiegare, come è difficile spiegare come funzionano le diverse E-cig o come funzionano le diverse batterie delle E-cig. Per batteria si intende volgarmente proprio una batteria che da energia, un esempio possono essere le stilo o le mini stilo o via dicendo. nella Sigaretta elettronica la batteria che da energia al vaporizzatore per poter vaporizzare il liquido può essere "INTEGRATA" O " ESTERNA".

La batteria INTEGRATA la troviamo sopratutto nelle sigarette elettroniche definite EGO o EVOD. Sono quelle sigarette che elettroniche che grazie all'ausilio di un tasto di accensione "FIRE", vengono usate nella maggior parte dei casi di inizio dello svapo. Ma la batteria integrata è possibile trovarla anche in Box mod elettroniche o nei tubi elettronici che vengono usate/i da utenti esperti dello svapo, tutto è nella stragrande maggioranza a discapito del fabbricatore della e-cig che decide arbitrariamente di creare una sigaretta elettronica con o senza batteria integrata. La batteria di alimentazione della E-CIG non deve essere confusa con il termine BB o BIG BATTERY che identifica alle volte proprio la BB con batteria integrata ma spesso e volentieri identifica solo la BOX dove verranno inserire le batterie da usare.

SPECIFICA NECESSARIA: TIPOLOGIE DI BATTERIE PER BB

Le big battery sia elettroniche che meccaniche funzionano grazie all'inserimento nella box/tubo di una o più batterie. Le batterie sono delle più svariate e vengono usate in funzione della lunghezza, dell'amperaggio, o della scarica energetica. Molte BB però possono portare le batterie già integrate in tal caso non sarà possibile cambiare la batteria utilizzando delle batterie esterne ma bisognerà intervenire sul circuito (tale cambio è da utilizzare solo se si hanno conoscenze di elettronica).

Batteria 10440
Batteria 18350
Batteria 18490
Batteria 18500
Batteria 18650
Batteria 26650

 

Naturalmente in base alla marca e agli AMP erogati le batterie potrebbero anche avere un involucro di differente colore ma il codice sotto riportato è identificativo della dimensione, in quanto lo stesso codice ad esempio il 18650 può essere ricollocato a batterie con dimensione identiche ma amperaggio (durata) maggiore o minore. 

RISCHI DOVUTI AL PROBLEMA BATTERIE:

SOVRACCARICO ELETTRICO: Le batterie che oggi vengono utilizzate nelle box elettroniche sono per la maggior parte "flat top non protette"; non hanno circuiti che in caso di sovraccarico frenino l'alimentazione ai livelli di sicurezza, solo le protette (generalmente con il pin lievemente sporgente più lunghe delle normali) hanno un circuito che filtra la scarica evitando che la tensione in uscita superasse certi valori di amperaggio impostati. Queste ultime vengono principalmente usate nelle BB meccaniche mentre le prime nelle BB elettroniche.

CORTOCIRCUITO: Nelle box elettroniche è quasi impossibile in quanto la box stessa blocca l'erogazione dell'energia proveniente della batteria quando rileva un cortocircuito dovuto per esempio ad una resistenza fatta male o altro. Però esiste sempre l'eccezione: cortocircuiti fuori circuito sono possibili quando si utilizzano batterie danneggiate, come per esempio ammaccature o eliminazione della copertura termica/restringente. Tale danneggiamento può portare ad una dispersione del transito elettrico o di liquidi che se può portare non solo al danneggiamento della batteria ma anche a quello della box. Nel caso del Meccanico speriamo non succeda mai.

INVERSIONE DI POLARITA': in questo caso il collegamento in serie è molto più sicuro del collegamento in parallelo. L'inversione di polarità può portare ad un sovraccarico e a problemi alla box.