L'acqua deionizzata, distillata e demineralizzata come anche l'etanolo è usata come diluente nei liquidi per lo svapo. Vediamo i suoi utilizzi e come viene modificata.

L'acqua così come la conosciamo è essenziale per lo sviluppo ed il sostentamento della vita sulla terra (Secondo l’USGS, il volume di acqua presente sulla Terra è stimato in 1.400.000.000 km³) e noi la conosciamo in forma Gassosa, Liquida e solida. Anche essendo l'acqua così importante nel mondo dello svapo essa ricopre soltanto un posto di rilievo negli E-liquid e precisamente non sol è importante in alcuni casi ma è forse essenziale.

Partiamo intanto dalla definizione di ACQUA: L'acqua è un composto chimico di formula molecolare, in cui due atomi di idrogeno si legano in un atomo di ossigeno, da qui la formula chimica H2O. In condizioni di temperatura e pressione normale essa si presenta come un sistema bifase costituito da un liquido incolore e insapore (acqua in senso stretto) e da da gas incolore (vapore acqueo). Si presenta allo stato solido (ghiaccio) nel caso in cui la temperatura sua uguale o inferiore alla temperatura di congelamento. Di norma il grado do congelamento è pari a 0° gradi celsius ma una ricerca (quì il link) ha decretato che l'acqua in condizioni di assenza di impurità può congelare non a 0° ma a -48° che secondo lo studio è il punto massimo dove l'acqua deve necessariamente congelare.

L'acqua ha anche delle variazioni che andremo adesso ad analizzare più nel dettaglio:

L'acqua demineralizzata (o acqua deionizzata) è un'acqua da cui è stata estratta la componente salina. È impiegata nei ferri da stiro (evita il formarsi delle incrostazioni), nelle batterie, negli acquari e nei casi in cui sia consigliato l'uso di acque prive di durezza. L'acqua demineralizzata non è microbiologicamente pura, può contenere perciò batterie altri microorganismi. Come dice il nome stesso l’acqua deionizzata altro non è che un’acqua priva di ioni.

  • Differenza tra acqua deionizzata, distillata e demineralizzata

    Anche se la differenza tra acqua deionizzata e acqua demineralizzata risulta abbastanza intuitiva (la prima è priva di ioni, la seconda di minerali) non è esattamente così; come accennato, infatti, il processi di deionizzazione si basa sull’eliminazione dei sali ionizzati e, essendo un processo molto simile alla sottrazione dei sali minerali presenti nell’acqua, i due termini (deionizzazione e demineralizzazione) vengono spesso usati come sinonimi. Ovviamente un’acqua deionizzata non necessariamente risulterà priva di minerali, e viceversa, per questo occorre utilizzare i due termini nella maniera più opportuna in base al singolo caso e alle singole esigenze. Per quanto riguarda invece l’acqua distillata, come tutti sanno, è un processo di “bollitura” che consente di privare l’acqua di batteri e residui calcarei. I tre processi insieme (distillazione, demineralizzazione e deionizzazione) producono una sostanza che viene definita “acqua ultra pura” ma attenzione, questo non vuol dire che questa sostanza sia adatta al consumo umano, anzi, è l’esatto contrario (come vedremo in uno dei prossimi paragrafi); l’acqua ultra pura trova infatti le sue applicazioni nell’industria farmaceutica e nella produzione di semiconduttori.

L' USO NELLO SVAPO: Viene pertanto usata nei liquidi come miscelatore per diluire ancor più maggiormente il PG e il VG per evitare ad alti voltaggi/wattaggi la creazione della formaldeide tossica per l'uomo. La polemica sulla possibile formazione della formaldeide era nata in passato secondo uno studio della "Portland State University" che fu  successivamente smentito da "David Peyton, uno degli autori dello studio" che smentì dicendo che solo ad alti voltaggi era possibile la sua formazione. La principale proprietà dell’acqua deionizzata è quella di non avere ioni e, conseguentemente, di avere una conducibilità più bassa rispetto l’acqua normale che troviamo in natura PERTANTO MANTIENE FLUIDO IL LIQUIDO CREATO LASCIANDO INALTERATI I LEGAMI DI IDROGENO. 

ALTRI DILUENTI OLTRE L'ACQUA - L'ETANOLO E/O L'ACOOL ETILICO

Come detto prima secondo lo studio effettuato e condotto da da Emily Moore e Valeria Molinero dell'Università dello Utah, che firmano un articolo pubblicato su "Nature", l'acqua se presente è un valido alleato per la NON formazione della formaldeide. Inoltre potremmo affermare che in condizioni di basse temperature questa valida tesi sul congelamento dell'acqua può venire d'aiuto a coloro che abito in zone molto fredde.  In precedenza però per ovviare al congelamento dell'acqua si usava (o era prassi) usare dei diluenti come L'ETANOLO chiamato più comunemente Alcool Etilico dall'aspetto incolore e completamente solubile in acqua. E' alla base di tutte le bevande alcoliche e per molti viene chiamato "spirito". E' un liquido ad alta evaporazione e infiammabile ed è per questo che ogni flacone ne porta il logo "infiammabile", inoltre essenso un liquido che si infiamma facilmente è giusto usarlo con tutte le precauzione del caso.

ATTENZIONE

  • ALCOOL BIANCO (ETILICO USO ALIMENTARE) - SI PUO' USARE NELLO SVAPO
    • E' utilizzato nel settore alimentare per Liquori (compresi birra e vino), distillati, profumi e viene usato anche come disinfettante perchè uccide i microorganismi, quindi efficace contro batteri, funghi e virus. E' un liquido sterile e per questo come anche gli altri liquidi sopra riportati all'interno di esso non posso proliferare microroganismi
  • ALCOOL ROSA (DENATURATO USO COSMETICO) -  DA NON USARE ASSOLUTAMENTE
    • Un altro tipo di Alcol usato come cosmetico per la pulizia è quello Denaturato 90° Etilico da non usare assolutamente come diluente. Si distingue dall’Etanolo o Alcol Etilico in quanto contiene il Reactive Red 24 (Colorante CI 45430) clicca quì per la spiegazione che è quell’elemento che conferisce al prodotto una caratteristica colorazione rossa e che ne permette l'immediata individuazione nella destinazione d'uso, cioè non per uso alimentare.

TABELLA DI COMPARAZIONE SUL CONGELAMENTO DEGLI ELIQUID CON PRESENZA DI GLICOLE PROPILENICO.

Percentuale di Glicole Propilenico
presente all'interno dell'E-liquid

 

Punto di Congelamento in C°
0 0
10 -3
20 -7
30 -12
40 -20
50 -32
55 -40
60 -51

TABELLA DI COMPARAZIONE (ORMAI QUASI OBSOLETA) SULLA PERCENTUALE DI ALCOOL DA INSERIRE AL POSTO DELL'ACQUA NEGLI E-LIQUID..

Gradazione dell'alcool alimentare

 

% da inserire come diluente
al posto dell'acqua 
90° 15,05%
95° 8,11%
99° 4,40%

 

 

 

tabaccosi svapoweb

apri negozio franchising sigarette elettroniche