Sono stati concessi nel 1,4 milioni di dollari alla Georgia State University allo scopo di studiare gli effetti dei regolamenti sul vaping.

"C'è una lacuna nel capire come regolare o deregolamentare le sigarette elettroniche nel modo più ottimale dal punto di vista della salute pubblica, e una mancanza di comprensione di quali effetti di spillover potrebbero avere le norme sul vaping. Se le sigarette elettroniche sono pesantemente tassate o regolamentate, le persone potrebbero essere scoraggiate dall'utilizzarle come dispositivi per smettere di fumare, il che avrebbe probabilmente un impatto negativo sulla salute pubblica. D'altra parte, le sigarette elettroniche non sono innocue e quindi regolarle potrebbe avere benefici per la salute se le normative non portassero le persone a consumare le sigarette tradizionali molto più pericolose. " - Michael Pesko [Vapenews.com - 13 Luglio 2018]

Sono stati concessi nel 1,4 milioni di dollari alla Georgia State University allo scopo di studiare gli effetti dei regolamenti sul vaping. La ricerca sarà guidata dall'economista Michael Pesko della Andrew Young School of Policy Studies della Georgia State in collaborazione con la Cornell University, la Temple University, l'Università del Kentucky, l'Università della Pennsylvania e la School of Public Health dello Stato della Georgia.

"Lo studio è impostato per esaminare il ruolo della regolamentazione su una moltitudine di fattori, compresi i prezzi, la disponibilità e la percezione pubblica della sicurezza e dell'efficacia dei prodotti del settore. Inoltre, lo studio vuole constatare l'effetto dei prodotti del settore sulle vendite di prodotti farmaceutici obsoleti per smettere di fumare." - continua Michael Pesko

"Il fumo è la principale causa di malattie e morte prevenibili negli Stati Uniti. Una persona su cinque muore a causa dell'uso di sigarette, quindi qualsiasi cosa possiamo fare per ridurre le malattie e le morti causate dal fumo sono tempo e denaro ben spesi. Le sigarette elettroniche saranno d'aiuto, o faranno male, e quali regolamenti, se ce ne saranno, faciliterebbero il miglior risultato dal punto di vista della salute pubblica? " - conclude Michael Pesko

Segui il disclamer dei contenuti presenti sul blog.