Lo scopo della delegazione del Ministero della Salute in visita a Gaïatrend, produttore di eliquid, era quello di affinare la conoscenza del settore vaping.

Da quanto afferma il Ministro delle Salute Belga (VapinPost.fr) il vaping continua a crescere nonostante le restrizioni legislative volte a bloccare questo processo. Per questo ha inviato una delegazione nella sede francese di Gaïatrend, per acquisire maggiore conoscenza di un settore "sconosciuto" al governo e che sta sempre più prendendo piede anche a fronte delle normative vigenti.

In Belgio il vaping non ha vita facile in quanto i liquidi non possono essere venduti sul web e devono avere un flacone che non superi i 10 ml di capienza; inoltre ogni liquido deve essere corredato dal suo bugiardino nelle tre lingue ufficiali, le confezioni devono riportare delle note e degli avvertimenti come quelli di un normale pacchetto di sigarette e non è possibile provare i liquidi in negozio.

La delegazione ha potuto visitare il sito di produzione, dalla progettazione aromatica al laboratorio di analisi. I delegati belgi erano interessati all'aspetto della sicurezza del design del prodotto, nonché ai problemi dell'industria del vaping. Gaïatrend  ha confermato come i delegati erano interessati alla conoscenza del settore per poter ampliare la loro visione di insieme.

Segui il disclamer dei contenuti presenti sul blog.