Atterraggio d'emergenza martedì per un aereo della compagnia "Air Cina" dopo che il copilota ha disattivato i sistemi ti aerazione per evitare che il vapore entrasse in cabina.

L'incidente, che ha provocato l'apertura dei sistemi di emergenza comprese le maschere per l'ossigeno dei passeggeri, si è verificato martedì scorso su un volo della compagnia di bandiera cinese da Hong Kong alla città di Dalian, nella Cina nord-orientale dove non è permesso fumare o svapare a bordo dei voli commerciali. 

Un Boeing 737 della compagnia aerea nazionale aveva improvvisamente perso quota la scorsa settimana dopo che il co-pilota aveva erroneamente spento l'aria condizionata, sperando di nascondere il vapore emanato dalla sua sigaretta elettronica.

L'aereo, che collegava le città di Hong Kong (sud) e Dalian (nord-est), dovette scendere rapidamente per diverse migliaia di metri mentre le maschere di ossigeno cadevano di fronte ai passeggeri preoccupati.

L'amministrazione cinese dell'aviazione civile (CAAC) ha ritirato i permessi di volo dei piloti nella cabina di pilotaggio durante l'incidente, ha detto la televisione pubblica CCTV.

Segui il disclamer dei contenuti presenti sul blog.