A Marzo Jti lanciava il suo progetto innovativo "Ploom Tech", oggi entra nel mercato svizzero con "Logic" un'altra sigaretta elettronica con cartucce precaricate.

Il 24 aprile il tribunale amministrativo federale (TAF) ha deciso di revocare il divieto di vendita di sigarette elettroniche contenenti nicotina in Svizzera. JTI (Japan Tobacco International), uno dei più grandi fornitori di sigarette elettroniche in Europa, dopo aver inizializzato la sua esperienza con i dispositivi HnB e successivamente con "Ploom tech", si espanderà entrando nel mercato Svizzero con "LOGIC".

"Con Logic, la sigaretta elettronica numero uno in diversi paesi europei, possiamo soddisfare una crescente domanda da parte dei consumatori in Svizzera", afferma John Aurlund, amministratore delegato di JTI Switzerland a Dagmersellen. "Sebbene i risultati sull'autoregolamentazione delle sigarette elettroniche in Svizzera siano ancora in sospeso, ci siamo già impegnati per vendere ad un'età minima di 18 anni. " [ Dagmersellen (ots) ]

La società sta già commercializzando con successo sigarette elettroniche contenenti liquidi con nicotina in undici paesi in tutto il mondo, tra cui Stati Uniti, Regno Unito, Germania, Francia, Italia, Irlanda, Grecia, Belgio, Cipro, Russia e Corea del Sud.

JTI ha lanciato PLOOM TECH in Svizzera poco meno di un anno fa: è un prodotto che riscalda il tabacco a temperature molto basse e senza combustione, attraverso un processo esclusivo. La linea di prodotti della multinazionale adesso include anche le sigarette elettroniche con nicotina per offrire ai consumatori una scelta più ampia.

 

Segui il disclamer dei contenuti presenti sul blog.