Secondo Gallup - sito di analisi - il vaping ha superato il fumo come prodotto a rilascio di nicotina negli americani al di sotto dei 30 anni.

L'atteggiamento dei giovani è fortemente positivo - commenta Gallup - rispetto a coloro che superano i 30 anni. Oggi i giovani sono diventati molto meno propensi a fumare rispetto agli anni passati ed è possibile - se non confermato -  che il vaping abbia giocato un ruolo fondamentale in questo passaggio e rendere positive le implicazioni legate alla salute degli individui.

Secondo il rapporto di Gallup, il vaping ha superato il fumo come prodotto di nicotina preferito dagli americani sotto i 30 anni. E l'atteggiamento dei giovani nei confronti dello svapo è molto più positivo rispetto ai gruppi più anziani.

Tra gli utenti intervistati tra i 18 ei 29 anni, il 20% svapano "regolarmente o occasionalmente" e solo il 16% fuma sigarette. Tra i gruppi di età più avanzata, la percentuale di quelli che usano le sigarette elettroniche è meno della metà. Tra l'intera popolazione adulta, il 9% svapano ed il 20% fumano, mentre solo il 22% dei ragazzi dai 18 ai 29 anni pensa che lo svapo sia molto dannoso.

 

 

Segui il disclamer dei contenuti presenti sul blog.