Secondo uno studio del CDC - Centers for Disease Control and Prevention - le vendite di sigarette elettroniche sono aumentate vertiginosamente negli ultimi 5 anni.

Tra 2012 e 2016, si nota che il prezzo delle sigarette elettroniche è diminuito, in particolare quello dei dispositivi ricaricabili, mentre allo stesso tempo le vendite sono aumentate del 132%. In un rapporto, i funzionari della sanità federali hanno dichiarato che le tasse federali hanno contribuito a mantenere bassi i prezzi di vendita.

"Nel complesso, le vendite unitarie di sigarette elettroniche negli Stati Uniti sono aumentate con prezzi dei prodotti più bassi", commenta il team guidato da Teresa Wang CDC.

Secondo il CDC, nel 2016, sono state vendute circa 766 cartucce pre-caricate (con un prezzo di vendita in media di 14,36 dollari a confezione di 5) ogni 100.000 abitanti. 

"Stiamo scoprendo che questi dispositivi ricaricabili, inclusi dispositivi come Juul, sono sicuramente la prossima tendenza quando si tratta di sigarette elettroniche negli Stati Uniti"  ha commentato Brain King, autore principale dello studio e MP Direttore presso l'ufficio CDC sul fumo e la salute.

Poiché i prezzi sono diminuiti negli ultimi anni, per gli adolescenti è sempre più facile acquistare tali prodotti. La ricerca ha dimostrato che i giovani hanno maggiori probabilità di usare le sigarette elettroniche rispetto agli adulti. L'incremento del consumo nelle scuole superiori dal 2011 al 2015 è del ben 900% rendendo così più popolari le sigarette elettroniche rispetto a quelle convenzionali.

 

 

Segui il disclamer dei contenuti presenti sul blog.