Il gigante del tabacco gioca sulla sua sopravvivenza dopo un calo di fiducia degli investitori che potrebbero portare PMi a dedicarsi esclusivamente ad iQOS.

Ne aveva già parlato il Motley Fool del Rapporto di utili deludente che ha mostrato un significativo rallentamento nel mercato delle sigarette ed è lo stesso amministratore delegato di Philip Morris International a delucidare su quanto accaduto nella revisione trimestrale della società:

l'ondata di preoccupazione per la nocività del tabacco ha portato a una richiesta di prodotti sostitutivi al passo con i tempi. 

Questa è stata la risposta di Philip Morris agli investitori quando ha pubblicato la sua relazione finanziaria del secondo trimestre a fine luglio spiegando che iQOS potrebbe diventare l'unico prodotti del colosso internazionale.

I risultati del secondo trimestre di Philip Morris International hanno mostrato la crescita continua che gli investitori si aspettano, indipendentemente dall'ambiente in cui opera la società. I ricavi netti sono saliti del 12% a $ 7,73 miliardi, in lieve rallentamento rispetto al loro ritmo nel primo trimestre del 2018, pur mantenendo un tasso di crescita positivo. Il reddito netto è balzato del 25% a $ 2,30 miliardi, generando guadagni di $ 1,41 per azione, superando le aspettative degli investitori di $ 0,18 per azione. [Vapingpost.com]

L'azienda produttrice di tabacco deve rassicurare gli investitori sulle sue prospettive a lungo termine, ed è sui prodotti a basso rischio che ha scommesso.

Mentre il mercato globale delle sigarette è sceso dell'1,5% a 190,7 miliardi di unità, le vendite di unità di tabacco per il Il consumo di iQOS è cresciuto del 73% su base unitaria, poco meno di 11 miliardi di ricariche nel trimestre. Il volume complessivo dei prodotti PMI distribuiti, tutte le produzioni combinate, è aumentato dello 0,9% per il trimestre.

La parte più importante della presentazione si è concentrata sul futuro di iQOS. Secondo il CEO Andre Calantzopoulos:

"Stiamo implementando le giuste misure di mercato e di prodotto per incrementare la crescita in Giappone, che è indubbiamente ben al di sotto delle nostre aspettative iniziali di quest'anno" . 

Questi cambiamenti, originariamente annunciati nell'assemblea annuale degli azionisti di Philip Morris, comporteranno la transizione verso una linea iQOS 2.0 di nuova generazione.

 

 

Segui il disclamer dei contenuti presenti sul blog.