Il ministero della Sanità dello Sri Lanka ha confermato che oltre 100 città voglio rendere il paese privo di tabacco boicottando le vendite delle sigarette.

I diversi programmi educativi lanciati dal Ministero della Sanità dello Sri Lanka, negli ultimi anni, hanno avuto l'obiettivo di informare gli abitanti degli effetti negativi del fumo proprio per ridurre la percentuale di fumatori nel paese aumentando non solo l'accisa sul tabacco del 90% ma inserendo avvertenze sanitarie sui pacchetti e vietando il fumo nei luoghi pubblici; di conseguenza molti proprietari di negozi e imprenditori hanno deciso di smettere di vendere sigarette.

All'iniziativa hanno aderito 107 città di diversi distretti del paese ed il Ministro della Sanità "Rajitha Senaratne" - oltre ad essere soddisfatto - spera di poter portare tale cifra a 200 città entro il 2019, anche se la paura più grande potrebbe essere l'evolversi del fenomeno del mercato nero dettato da una scarsa reperibilità del prodotto. [adaderana.lk]

 

 

Segui il disclamer dei contenuti presenti sul blog.