Ignorando gli studi scientifici ed andando contro corrente il prof. Rizvi afferma che le e-cigs sono micidiali come le sigarette convenzionali.

Accade durante il Jinnah Postgraduate Medical Center - in Pakistan -  che l'ex capo del dipartimento di pneumologia - il dott. Rizvi -  non tenendo conto dei dati scientifici, per i quali le sigarette elettroniche siano del 95% meno nocive e sicure per la salute rispetto alle sigarette tradizionali, afferma erroneamente che i dispositivi HnB (come iQOS o Glo) e le sigarette elettroniche sono letali come le sigarette convenzionali attraendo gli utenti con la nicotina. 

"Le multinazionali del tabacco credono che il loro futuro risieda nei paesi del terzo mondo , incluso il Pakistan, e stanno approfittando dell'ignoranza delle persone e delle leggi deboli per mantenere le persone dipendenti dalla nicotina per il resto della loro vita", hanno dichiarato eminenti pneumologi e il Prof. Nadeem Rizvi. [Thenews.com.pk]

Il Professore cita studi e statistiche dell'OMS affermando che il fumo è la principale causa di morti premature in Pakistan poiché è stata la principale causa di malattie cardiovascolari e tumori tra la popolazione. Il problema è sempre più evidente in un paese come il Pakistan che a maggio si è preoccupato dell'effetto gateway sui giovani: "La disinformazione e la evidente errata constatazione che le sigarette elettroniche siano eguali alle sigarette convenzionali".

Ad una domanda il Professor. Rizvi ha detto che fumare una delle due sigarette era dannoso come fumare un pacchetto completo di sigarette, e ha esortato i fumatori a sbarazzarsi di questa abitudine completamente per prevenire se stessi dai rischi del fumo. Ha anche chiesto di cercare una consulenza professionale da parte degli psichiatri per superare la dipendenza dalla nicotina continuando ad affermare che gli utenti sono assuefatti dalla nicotina che è più avvincente di qualsiasi altra droga, compresa la cocaina, l'oppio, l'eroina e la marijuana.

"Il fumo è la principale causa di malattia coronarica e di altri disturbi cardiaci, che sono i disturbi più frequenti in Pakistan mentre è causa del 40 per cento di tutti i tumori nel paese".

 

 

Segui il disclamer dei contenuti presenti sul blog.