In seguito all'annuncio della FDA di regolamenti più severi per la vendita di sigarette convenzionali e liquidi per sigaretta elettronica le azioni delle maggiori compagnie di tabacco crollano a Wall Street e a Londra .

Questa settimana PMI perde il 3,5% sul mercato azionario di Wall Street mentre Atria l'1,35%. Successivamente anche Imperial Brands e BAT perdono il 2,25% e il 10% in borsa a Londra.

Il fattore scatenante della perdita del valore azionario delle grandi compagnie di tabacco è la nuova regolamentazione che FDA si appresterebbe ad applicare secondo quando evidenziato nei giorni scorsi.

L'agenzia statunitense sta per vietare - secondo le indiscrezioni - le sigarette al mentolo e i liquidi per sigaretta elettronica con alcune particolari aromatizzazioni per andare incontro all'epidemia di utilizzo di tali prodotti nei giovani. 

Sebbene, però, l'organizzazione non  abbia ancora manifestato nessun interesse sull'argomento è probabile che le voci siano ben fondate dopo l'annuncio del commissario della FDA, Scott Gottlieb, fatto qualche mese fa. Ad ogni modo, come succede in questi casi, le azioni delle maggiori compagnie produttrici di tabacco hanno cominciato a perdere punti percentuale.

Segui il disclamer dei contenuti presenti sul blog.