Ha parlato oggi Sarah Jakes, presidente della New Nicotine Alliance al Summit "E-cigarette" alla Royal Society chiedendo un nuovo approccio verso il vaping e altri prodotti con nicotina più sicuri, come le sigarette elettroniche.

Jakes sottolinea [in un intervista al VapingPost] che la disinformazione su alternative più sicure è dannosa per la salute pubblica e che tali malintesi sono promossi da divieti e regolamenti irragionevoli.

"Il pubblico, che usa alternative alle sigarette convenzionali, deve poter confidare nel fatto che le informazioni fornite dalle autorità sanitarie pubbliche siano accurate e complete, la stragrande maggioranza degli utilizzatori, o chi vorrebbe utilizzare alternative più sicure, non sono scienziati, quindi ascoltano o vedono ciò che percepiscono essere un fonte d'informazione affidabile. Ma di chi puoi fidarsi quando le autorità e gli esperti sono così divisi e confusi? 

"La stragrande maggioranza dei vaper non si difende, o addirittura non si identifica come vaper. Sono semplicemente persone che vanno avanti con le loro vite a cui capita "anche " di svapare. Questa maggioranza silenziosa è composta da madri, padri, nonni, fratelli e sorelle con una vita ordinaria e straordinaria da condurre, ma la nostra umanità è spesso oscurata quando viene applicata l'etichetta del "vaper".

"Finché l'apparente polemica continua, il pubblico si fiderà solo di ciò che vede con i propri occhi, e quello che vedono sono divieti, restrizioni, etichette di avvertimento e qualcosa che sembra sia uguale al fumo."

"Le percezioni errate sono dannose in più di un modo. Allevano intolleranza, che supporta politiche restrittive , che a loro volta creano più equivoci e più intolleranza. C'è da meravigliarsi che molti fumatori non vedano il'uscita per la cessazione con questi presupposti? 

Jakes pertanto richiederà oggi un approccio più comprensivo verso quel gioco economico-politico che c'è attorno agli strumenti di riduzione del danno, un approccio che collochi il consumatore al di là di una "guerra", più come una persona che vuole farsi meno del male usando altri strumenti che non comportino l'utilizzo della sigaretta convenzionale.

Segui il disclamer dei contenuti presenti sul blog.