La batteria di una sigarette elettronica appartenente ad un passeggero del volo della "American Airlines" prende fuoco poco dopo l'atterraggio a Chicago.

E' successo poco dopo l'atterraggio a Chicago del volo della American Airlines venerdì sera. La batteria di un passeggero si è surriscaldata accendendo un piccolo fuoco in stiva. 

In esclusiva allo USAtoday, Ross Feinstein, portavoce della compagnia, ha confermato che l'incidente si è verificato sottolineando che gli assistenti di volo, addestrati negli incendi di batterie, hanno rapidamente domato e spento il piccolo incendio facendo atterrare l'aereo e salvaguardando i 138 passeggeri a bordo dell'aereo.

Nessun passeggero, infatti, o uno dei sei membri dell'equipaggio a bordo del volo 168 proveniente dall'aeroporto internazionale O'Hare di Las Vegas  in atterraggio a Chicago è rimasto ferito.

La Transportation Security Administration ha ricordato che consente alle sigarette elettroniche e agli accessori di essere trasportati a bordo o nel bagaglio a mano, ma non nel bagaglio da stiva.

Segui il disclamer dei contenuti presenti sul blog.