La brutta vicenda ha coinvolto un macellaio di Cleveland al quale è esplosa la sigaretta elettronica in tasca, causandogli grave ustioni alla gamba.

Nader Harb, questo il nome del malcapitato, ha riportato una ustione di terzo grado sulla sua gamba a causa dell’esplosione della batteria inserita nella sua sigaretta elettronica (la quale era tenuta incautamente nella tasca dei pantaloni). Il fatto ha colto di sorpresa l’uomo che si è subito gettato a terra e ha iniziato a rotolarsi, successivamente è stato portato tempestivamente in ospedale, dove i medici hanno constatato la grave ustione.

 Purtroppo come sappiamo non è la prima volta che accadono questi gravi eventi: lo scorso anno un 24enne texano, William Brown, morì a causa di un’arteria del collo recisa da una sigaretta elettronica che gli era esplosa in faccia, mentre nel gennaio del 2017, sempre negli Stati Uniti, un uomo perse gambe e genitali in un’incidente simile.

Dopo l’ennesimo problema riguardante le batterie delle sigarette elettroniche, sono finite quindi sotto accusa le batterie a ioni di litio di nuova generazione, capaci di rilasciare delle scariche maggiori rispetto a quelle rilasciate dalle batterie tradizionali. Una peculiarità che se da un lato permette l’utilizzo di queste ultime per avere dei dispositivi più potenti, dall’altra espone a maggiori rischi chi la sta utilizzando, soprattutto se quest’ultimo fa un uso intensivo della sigaretta elettronica durante la giornata.

Questi inconvenienti, come spesso abbiamo detto, possono essere prevenuti mediante semplici accorgimenti. Anzitutto comprando prodotti con batterie certificate e di qualità, che abbiano superato tutti i test di sicurezza. Inoltre quando non si utilizza la sigaretta elettronica è bene sempre spegnerla e non lasciarla vicino a fonti di calore o oggetti metallici che potrebbero mandare in corto la batteria, infine, consigliamo di non ricaricare le batterie tramite i cavi di ricarica USB ma tramite gli appositi caricabatterie esterni.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.