Ormai JUUL sembra non avere più ostacoli nella sua corsa alla conquista dei vari mercati, e dopo lo sbarco in Europa ora sta cercando di accaparrarsi una fetta del mercato indonesiano.

Per riuscire in questo suo nuovo intento JUUL ha firmato una partnership con un distributore locale "Erajaya Swasembada", meglio conosciuto fino ad ora per la vendita principalmente di prodotti marchiati "Apple" tra cui il famoso smartphone iPhone. Due negozi a marchio JUUL apriranno presto nella capitale, Giacarta. Oltre ai negozi specializzati in sigarette elettroniche il prodotto dell’azienda con sede a San Francisco sarà presente anche in altri punti vendita quali supermarket e tabaccherie.

JUUL ha riportato nei suoi dati recentemente pubblicati di aver raggiunto un fatturato totale di 940 milioni di dollari nel 2018, ed è entrata quindi di diritto nel secondo mercato del tabacco più grande del mondo dopo la Cina. Secondo i dati dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, citati da Bloomberg, i fumatori rappresentano il 35% dei 264 milioni di persone che abitano in Indonesia. La facilità con la quale JUUL sembra essersi approcciata al mercato asiatico sta principalmente nel fatto che nel paese non ci sono delle restrizioni sulle quantità di nicotina presenti all’interno dei liquidi delle pod dell’azienda.

Sembra proprio quindi che JUUL continui la sua espansione a livello globale, continuando a conquistare un mercato dopo l’altro, sia per la sua semplicità di utilizzo, facilità nel reperirla e anche il costo contenuto, tutto questo successo però sembra che si sia rivelato un’arma a doppio taglio per l’azienda che però non sembra voler retrocedere di un passo, ma anzi, cerca costantemente di acquisire sempre più credibilità e clienti in tutto il mondo.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.