L’Office for National Statistics afferma che sono più di tre milioni gli utenti che utilizzano la sigaretta elettronica nel Regno Unito.

Il rapporto in questione è stato pubblicato lo scorso 2 luglio 2019 e si intitola “E-cigarettes usa in Great Britain” e come si evince dai dati che riporta il 6,3% della popolazione fa un uso quotidiano della sigaretta elettronica, percentuale che come anticipato si traduce in oltre tre milioni di utenti in tutto il paese (in Italia abbiamo superato il milione di utenti nel 2019).

Molto interessante anche la fascia di età in cui si concentrano gli utenti, che guarda caso non è quella adolescenziale come diversi esponenti politici e medici vogliono far credere, ma invece è rappresentata da individui aventi un’età tra i 35 e i 49 anni (11,3% per gli uomini) e tra i 50 e i 59 anni (6,3%) per le donne. Il 9,7% degli inglesi ha provato la sigaretta elettronica ma ha scelto di non continuare ad utilizzarla e ben l’80% non l’ha mai utilizzata.

Ulteriori dati dimostrano che la maggior parte degli utenti siano attualmente ancora dei fumatori o comunque abbiano un passato da fumatore, nello specifico, gli attuali fumatori che usano anche la sigaretta elettronica si attestano del 15% mentre gli ex fumatori (che sono coloro che hanno tratto i maggiori benefici dal prodotto a rischio ridotto) sono il 12,8%.

Il dato più importante riportato in questa ricerca condotta dall’Office for National Statistics è quello inerente alla percentuale degli utenti che credono che la sigaretta elettronica sia effettivamente uno strumento molto valido per la cessazione del fumo, il 52,8% è concorde infatti con questa affermazione, mentre il 14,2% la considera comunque un’alternativa più salutare alla sigaretta tradizionale.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.