Le forze dell'ordine di Nassau hanno arrestato 3 uomini per contraffazione di marchi di sigarette elettroniche a Long Island. 

A quanto riporta la CBS, venerdì, le forze dell'ordine, di Nassau, hanno arrestato tre uomini con l'accusa di contraffazione di sigarette elettroniche a Long Island. I funzionari hanno fatto irruzione in una casa appena fuori dalla trafficata Jerusalem Avenue a East Meadow sequestrando un grosso quantitativo di contanti e prodotti contraffatti del settore del vaping.

I vicini, durante le interviste effettuate dalla rete televisiva, hanno confermato che durante il giorno c'era un via vai anomalo di scatole anche se la famiglia sembrava a modo e per bene.

L'accusa non è per niente leggera, il cinquantottenne Ali Asghar e i suoi due figli, il 33enne Ali Zar e il 35enne Ali Moosa, sono stati tutti accusati di contraffazione di marchio registrato.

La polizia riferisce di aver fatto partire l'operazione a gennaio tramite una spedizione proveniente dalla Cina che è stata identificata come appartenente al signor Ashar - ha detto Frank Russo dei servizi per la protezione delle dogane e dei confini degli Stati Uniti.

“Sono state generate circa $ 4 milioni di dollari di vendite ed hanno fatto pubblicità sui social media", - ha dichiarato il commissario di polizia Nassau Patrick Ryder.

Ma non è solo on-line che vendevano la merce contraffatta in quanto tali prodotti erano venduti anche nei negozi East Meadow, Levittown, Bellerose e Commack di proprietà dei sospettati che ribadiscono che nessuno ha mai avuto problemi con i loro prodotti.

"Quando aggiungi questo aspetto contraffatto, dove non sai cosa c'è dentro, non sai da dove provenga o qualcosa del genere, i rischi diventano ancora più gravi, soprattutto quando si tratta di giovani, "- ha detto il Dr. Jeffery Reynolds, della Family and Children's Association.

Gli investigatori stanno facendo testare e controllare i prodotti sequestrati e i 3 si sono dichiarati non colpevoli.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.