Al vaglio al Senato il blocco delle consegne del servizio postale sulle sigarette elettroniche. Solo corrieri privati e firma di un adulto.

Il Senato sta prendendo in considerazione un disegno di legge che vieterebbe al servizio postale degli Stati Uniti di spedire e consegnare prodotti relativi al settore delle sigarette elettroniche e richiederebbe agli acquirenti online di pagare un extra per la verifica dell'età al momento della consegna. Il costo di un acquisto online potrebbe aumentare fino a 20 dollari e potrebbe recare gravi danni agli utilizzatori di sigarette elettroniche che non vivono vicino a negozi specializzati o utenti con disabilità che vivono in aree rurali.

Il disegno di legge S1253 è noto come legge sulla prevenzione delle vendite online di sigarette elettroniche ai ragazzi (o minori) e la Camera dei Rappresentanti ha già approvato un disegno di legge identico (HR 3942) il 28 ottobre. Se il Senato approva spetterà al Presidente Trump l'ardua decisione di firmarlo e convertirlo in legge o porre il veto.

Il disegno di legge ha attualmente 24 co-sponsor del Senato, tra cui 11 repubblicani. Ciò significa che quasi la metà dei voti necessari (sono necessari 51 voti per approvare una proposta di legge al Senato) è pressoché favorevole alla proposta.

Il disegno di legge obbliga il servizio postale degli Stati Uniti a stabilire regole idonee entro 120 giorni per vietare la consegna dei prodotti. Ciò significherebbe la consegna tramite corrieri privati, che sono più costosi dei servizi postali. Inoltre, l'acquirente sarebbe costretto a pagare per la firma di un adulto alla consegna, un servizio che aumenta notevolmente il costo. 

CASAA ha invitato all'azione per il Bill S 1253 e sta chiedendo ai vapers di agire con urgenza per impedirne l'approvazione.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.