Il marchio britannico è stato in grado di mettere in atto una misura unica per compensare i costi ambientali sia della produzione che del consumo. L'obiettivo no profit è quello di piantare 500 milioni di alberi all'anno entro il 2025.

Come tutte le industrie le aziende di vaporizzatori e liquidi per sigarette elettroniche generano rifiuti e mentre il vaping è  sempre molto meno dannoso per l'ambiente rispetto ai trilioni di mozziconi che vengono generati ogni anno molte aziende sono alla ricerca di modi per ridurre, ulteriormente, l'utilizzo di plastiche rendendo il tutto più sostenibile per l'ambiente.

Nato dal desiderio di fare qualcosa di leggermente diverso nel settore, Six Licks, noto produttore di liquidi per sigarette elettroniche inglese ha realizzato il marchio Wild Roots, mettendo in atto una misura unica per compensare i costi ambientali sia della produzione che del consumo.

Il direttore del marchio, Lewis Felstead, ha dichiarato:

“Ci sono così tanti liquidi diversi dal punto di vista di come vengono prodotti e da come vengono eliminati, volevamo creare qualcosa di diverso che restituisca all'ambiente qualcosa. Wild Roots punta sulla sostenibilità ecologica".

Con la loro campagna principale "#onebottleonetree", Wild Roots si è impegnata a piantare un albero per ogni singola bottiglia di e-liquid venuta collaborando con Eden Reforestation Projects (un'organizzazione senza fini di lucro che consente a privati ​​e aziende di aiutare l'ambiente).

L'obiettivo no profit di piantare 500 milioni di alberi all'anno entro il 2025.

“Quando un negozio acquista bottiglie di e-liquid Wild Roots, piantiamo alberi. Quindi, per l'utente finale, il consumatore, non è prevista alcuna azione. Possono entrare in un negozio per comprare una bottiglia e sanno che con quella singola bottiglia è stato piantato un albero. Non devono fare altro". - continua Lewis Felstead.

Nel breve periodo dal lancio di Wild Roots, sono stati piantati, circa, 33.000 alberi ma l'obiettivo è ancora molto lontano.

Mantenere l'intero marchio il più sostenibile possibile è l'obiettivo finale, quindi tutti i loro imballaggi vengono riciclati quando arrivano al consumatore o riciclabili quando vengono utilizzati.

“Lo svapo è un'industria luminosa, audace e rumorosa. Nella fretta di creare cose nuove a volte non i pensa da dove provengono le cose e quindi volevamo essere tra i primi a tenerne conto. Questa giovane industria si sta sviluppando molto rapidamente e si sta diffondendo a livello globale, quindi man mano che cresce, iniziamo a imparare. E poiché ora stiamo imparando e svilupparci come vera e propria industria nel mercato stiamo iniziando a prendere queste decisioni. "

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.

tabaccosi svapoweb

apri negozio franchising sigarette elettroniche