Juul Vapor è una nuovissima e-cig che sta spopolando negli USA, estremamente semplice da utilizzare, prodotta da Pax Labs. Una e-cig tra le piu' piccole costruite.

E' divertente notare già la nuova terminologia attribuita da chi  utilizza la Juul vapor : non si parla piu' di vaping ma di " juuling"!

Juul vapor è molto accattivante come design, punta a conquistare i nuovi vaper proprio per le sue caratteristiche, simili per forma e gestualità ad una sigaretta analogica.

I gruppi di controllo del tabacco affermano che lo juuling è un'epidemia ed hanno accusato il produttore di aver elaborato un sistema dall'estetica ludica, cosi' da invogliare anche adolescenti non fumatori veicolandoli al juuling.
In realtà il sistema è utilizzato anche da un' utenza adulta ed esperta, per il semplice motivo "Juul Vapor è estremamente comoda da infilarein un taschino".

Il Juul è lungo appena 9 cm e largo 1,5 cm. Ha praticamente le dimensioni di una lunga chiavetta USB ed ha quasi lo stesso peso. Il kit contiene 4 gusti diversi che possono essere facilmente inseriti nel dispositivo:
Cool Mint, Fruit Medley, Creme Brulee e Tabacco Virginia (ogni cartuccia contiene 0,7 ml di liquido).

La nicotina : a differenza dei classici e-liquid, i pod ( così si chiamano le cartucce di ricarica ) contengono "sali di nicotina" che a differenza della classica che noi tutti utilizziamo (la freebase) è o dovrebbe essere molto più soddisfacente.

Insomma la Pax Labs ha lavorato come una vera e propria industria del tabacco, cercando di sfruttare al meglio le potenzialità della nicotina, e quindi, concentrarla in un modo ottimale.  Ogni pod contiene il corrispettivo di nicotina presente in un pacchetto di sigarette ed esistono pod che contengono sino a 59 mg/ml di nicotina.

I sali sono composti contenenti nicotina e altri componenti organici, ma l' ingrediente chiave è stato l' acido benzoico. Come si comporta l' acido? In un e-liquid agisce sul suo Ph, lo abbassa, e rende la soluzione molto più morbida da inalare pur avendo un elevato contenuto in nicotina. Praticamente l' opposto di come si comporta una freebase!

E quindi i vantaggi, se sino ad ora, ancora poco chiari, iniziano a far capolino. Si otterrà più nicotina e molto velocemente arriverà nel sangue. Potranno essere utilizzati pod da 59mg/ml , e non per forza consumare 10 ml di liquido al giorno. L' e-liquid contenente sali di nicotina ha una shelf-life più ampia poichè i sali si deteriorano in tempi molto più lunghi. Non si avrà bisogno di un hardware potente per ottenere hit, ma basterà soltanto la Juul Vapor.


Buon juulig a tutti !