Juul nel mirino delle associazioni e della FDA, ma l'amministratore delegato di JUUL Labs, Kevin Burns, si schiera dalla parte del "Tobacco 21".

Dopo la sua nascita, è tutt'oggi il dispositivo più usato negli usa ma anche al centro di un dibattito sul suo utilizzo legato ai minori. Solo pochi giorni fa il dibattito sull'utilizzo di dispositivi "vaping" dei minori ha creato scompiglio sia tramite i media che nelle scuole. Dopo il grosso problema sollevato dai media sull'utilizzo di Juul nelle scuole e vedendo come anche giornali importanti come Vogue ne parlavano ad oggi la Juulvapor vede la contrapposta (CISION PR Newswire) opinione dei gruppi  "the Campaign for Tobacco-Free Kids, Truth Initiative, American Academy of Pediatrics, American Cancer Society Cancer Action Network, American Heart Association and American Lung Association"che hanno invitato la  Food and Drug Administration (FDA) statunitense ad intraprendere un'azione immediata contro questo prodotto.

In una dichiarazione rilasciata sul loro sito web, e quasi certamente in risposta alla dichiarazione di ieri della Food & Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti , JUUL Labs ha riaffermato oggi il suo impegno nei confronti della politica di Tobacco 21 e, in generale, di tenere i suoi prodotti fuori dalla portata dei minori.

JUUL Labs ha iniziato a limitare le vendite dei suoi prodotti portando l'età minima di acquisto a 21 anni attraverso il proprio sito Web già nell'agosto del 2017 e oggi ha riaffermato il proprio sostegno alla legislazione statale e locale sul tabacco 21. L'amministratore delegato di JUUL Labs, Kevin Burns, ha dichiarato:

"La missione della nostra azienda è eliminare le sigarette e aiutare più di un miliardo di fumatori in tutto il mondo a scegliere un'alternativa migliore. Stiamo già vedendo il successo nei nostri sforzi per consentire ai fumatori di abbandonare le sigarette e credere che i nostri prodotti abbiano il potenziale a lungo termine di contribuire significativamente alla salute pubblica negli Stati Uniti e in tutto il mondo. Allo stesso tempo, ci impegniamo a dissuadere i giovani e gli adulti che attualmente non fumano dall'utilizzare i nostri prodotti. Non possiamo essere più enfatici su questo punto: nessun giovane o utenti non fuamatori dovrebbe mai provare JUUL. "

 

tabaccosi svapoweb

apri negozio franchising sigarette elettroniche