L'American Vaping Association (AVA) non contesta le azioni della FDA sul marketing ingannevole ma chiede una maggiore consapevolezza degli aromi.

L'American Vaping Association (AVA) - un'organizzazione senza scopo di lucro che promuove norme eque e sensate sulle sigarette elettroniche - è d'accordo sulle azioni intraprese da FDA e dalla FTC (Le organizzazioni avevano lanciato avvertimenti a diversi produttori di liquidi per sigarette elettroniche, distributori e rivenditori di prodotti aromatizzati di vaping su presunte violazioni sia della legge sugli alimenti, sulla droga e sui cosmetici che della legge federale sulla commissione commerciale) nel contestare pratiche di marketing ingannevoli sui liquidi per sigaretta elettronica tuttavia sollecita le due agenzie a capire che gli aromi sono fondamentali nella filiera del vaping.

Il presidente dell'AVA, Gregory Conley,  è preoccupato che la FDA possa passare ad un livello successivo:

"Gli aromi sono di fondamentale importanza per aiutare gli adulti a smettere di fumare , ma questa non è una scusa per  avviare un  marketing ingannevole. Mentre applaudiamo questa particolare repressione da parte della FDA, siamo preoccupati che l'agenzia espanderà la propria campagna per includere prodotti liquidi aromatizzati responsabilmente commercializzati che sono popolari tra gli utenti che cercano alternative alle sigarette".

"... siamo delusi dal fatto che la FDA continui a trascurare il suo obbligo di concentrarsi anche sugli utenti,  poiché la FDA rifiuta ancora di informare i fumatori che le sigarette elettroniche sono molto meno dannose delle sigarette." - commenta Gregory Conley, AVA