Florida: Confermato dal coroner l'uomo è morto per ferite da e-cig (Video)

Sembra essere confermata dal coroner la morte di  "Tallmadge d'Elia" il quale le ustioni sono derivate dall'esplosione di una sigaretta elettronica.

Pochi giorni fa la notizia (anticipata da skyvape) che un uomo in Florida (video in alto) aveva perso la vita per colpa di una sigaretta elettronica rimbalzò da testata a testata americana. In attesa dell'autopsia e della diagnosi della morte, mote erano le perplessità. Si pensava che le ustioni, che hanno portato alla morte dell'uomo, fossero derivate dall'incendio ma la tesi che la sua sigaretta elettronica sia esplosa sembra ormai una certezza.

I pompieri che sono stati chiamati a spegnere un incendio nella casa di Tallmadge D'Elia , 38 anni, di San Pietroburgo (Florida) lo hanno trovato morto con ustioni estese in tutto il corpo ed avevano segnalato i sospetti di una esplosione dovuta ad una sigaretta elettronica nella stanza. 

Il coroner della contea di Pinellas, in Florida, lo ha confermato su un canale televisivo locale e su più giornali affermando che l'autopsia ha rivelato che le ferite che D'Elia aveva sul viso erano dovute all'esplosione della sigaretta elettronica. Il dispositivo è esploso provocando le fiamme e ha come sparato dei proiettili (sicuramente pezzi della sigaretta elettronica esplosa), colpendo la testa dell'uomo.

La sigaretta (d'Elia) è prodotta dalla compagnia filippina di prodotti vaping Smok-e Mountain. Il dispositivo non è regolamentato, secondo El Nuevo Herald.

  

Florida: Confermato dal coroner l'uomo è morto per ferite da e-cig (Video)

Florida: Confermato dal coroner l'uomo è morto per ferite da e-cig (Video)

Sembra essere confermata dal coroner la morte di  "Tallmadge d'Elia" il quale le ustioni sono derivate dall'esplosione di una sigaretta elettronica.

Pochi giorni fa la notizia (anticipata da skyvape) che un uomo in Florida (video in alto) aveva perso la vita per colpa di una sigaretta elettronica rimbalzò da testata a testata americana. In attesa dell'autopsia e della diagnosi della morte, mote erano le perplessità. Si pensava che le ustioni, che hanno portato alla morte dell'uomo, fossero derivate dall'incendio ma la tesi che la sua sigaretta elettronica sia esplosa sembra ormai una certezza.

I pompieri che sono stati chiamati a spegnere un incendio nella casa di Tallmadge D'Elia , 38 anni, di San Pietroburgo (Florida) lo hanno trovato morto con ustioni estese in tutto il corpo ed avevano segnalato i sospetti di una esplosione dovuta ad una sigaretta elettronica nella stanza. 

Il coroner della contea di Pinellas, in Florida, lo ha confermato su un canale televisivo locale e su più giornali affermando che l'autopsia ha rivelato che le ferite che D'Elia aveva sul viso erano dovute all'esplosione della sigaretta elettronica. Il dispositivo è esploso provocando le fiamme e ha come sparato dei proiettili (sicuramente pezzi della sigaretta elettronica esplosa), colpendo la testa dell'uomo.

La sigaretta (d'Elia) è prodotta dalla compagnia filippina di prodotti vaping Smok-e Mountain. Il dispositivo non è regolamentato, secondo El Nuevo Herald.