Il gigante del tabacco Philip Morris International Inc (PMI), sta progettando di lanciare il suo popolare dispositivo iQOS in India.

Secondo Reuters PMI sta progettando di lanciare il suo popolare dispositivo iQOS in India, il tutto stranamente avviene dopo gli attacchi alle sigarette elettroniche di pochi giorni da da parte dei medici indiani e dopo il divieto totale per il settore del vaping.

Ricordiamo che l'India è seconda al mondo per fumatori e il fatto che le autorità locali continuino a inasprire le normative relative a alternative più sicure, non aiuta certamente la situazione.

Tuttavia, secondo un articolo su Business Insider, una fonte governativa avrebbe apparentemente affermato che New Delhi avrebbe mantenuto una "mente aperta" se avvicinata da PMI per discutere di vendita di dispositivi che potessero aiutare a smettere di fumare, purché non risultassero dannosi.

Il dispositivo iQOS è un'alternativa senza fumo alle sigarette e funziona riscaldando le foglie di tabacco conosciute come Heets. Queste ricariche che sembrano sigarette corte devono essere inserite nel dispositivo e riscaldate dopo l'accensione.

L'anno scorso il dispositivo è stato lanciato in Corea e (Philip Morris Korea ha stimato che circa) un milione di fumatori coreani sono già passati dal fumo tradizionale all'utilizzo del prodotto, mentre la quota di mercato di Heets è aumentata del 7,3% nel primo trimestre di quest'anno.

PMI sta ora pianificando un lancio strategico in India, compresi lavori speciali sul branding e prezzi e convenzioni con i legislatori locali. Si dice che il capo dei vertici aziendali della compagnia di tabacco in India, R. Venkatesh, abbia intervistato i candidati per il ruolo di dirigente che si sarebbe concentrato su iQOS.

"Non commentiamo i nostri piani di lancio, ma ci impegniamo a lavorare sodo per sostituire le sigarette con prodotti scientificamente verificati", ha affermato un portavoce di PMI.

"Con alternative alle sigarette e paesi che stanno già offrendo le loro politiche senza fumo, l'incentivo è pronto per far si che i legislatori abbiano modo di sostenere la politica di riduzione del danno - R. Venkatesh, Dirigente Affari Societari in India, PMI