Come successo anche nel Regno Unito in Francia gli utilizzatori di sigarette elettroniche vengono ricompresi nei fumatori per le assicurazioni.

Secondo il codice delle assicurazioni, chiunque non abbia mai fumato o è un ex fumatore durante gli ultimi 24 mesi al momento della firma del contratto è considerato non fumatore. Anche gli utilizzatori delle sigarette elettroniche sono considerati fumatori. - L. 113-2

Il questionario medico, un documento importante che consente alle compagnie assicurative di conoscere un po 'di più sulla salute dei loro futuri clienti per determinare i rischi incorsi e applicare eventuali aumenti di premio, è obbligatorio e deve essere compilato con onestà in conformità con l'articolo L. 113-2 del Codice delle assicurazioni (sopra)

Qualsiasi falsa dichiarazione può condurre l'assicuratore a rivalutare il contratto o addirittura a concluderne la nullità. In caso di reclamo, come disabilità o perdita di lavoro, può rifiutarsi di risarcire il suo cliente. La scoperta di una patologia legata al fumo durante il contratto non può essere coperta se il cliente ha fatto una dichiarazione falsa.

Decidere di essere un non fumatore durante il questionario medico può essere allettante per evitare costi aggiuntivi. In effetti, il costo medio dell'assicurazione del prestito per i fumatori è di € 30.000 rispetto a una media di € 14.400 per una coppia, o singolo, che si dichiara non-fumatori. Di fatto, i fumatori occasionali beneficiano generalmente di tariffe più economiche rispetto ai fumatori giornalieri, poiché gli assicuratori sono sensibili alle sfumature.

Inoltre nel caso di cambiamento - per esempio un fumatore che diventi vaper, o un vaper che non svapa più o oltresì un non fumatore che diventi fumatore o vaper -  deve essere repentinamente comunicato all'assicurazione che rivaluterà la quota dovuta.