Politica contro il fumo per la città di Strasburgo dove - oggi - il consiglio comunale dovrebbe votare una delibera per vietare il fumo nei parchi della città.

Pochi giorni fa la Francia ha visto la proposta del segretario di Stato incaricato all'ecologia del paese di eco-contributo sui mozziconi di sigarette ed ora sempre per l'attuazione delle politiche "antifumo" vede  il divieto potrebbe scattare per tutti gli spazi verdi (compresi i parchi) ed il divieto - momentaneamente - riguarderebbe solo le sigarette convenzionali.

La votazione è fissata per oggi (lunedì 25 giugno) e sarà la 71esima delibera intitolata "Parchi senza tabacco: Strasburgo impegnata nella lotta contro il fumo per il benessere dei suoi abitanti" che se approvata porterebbe al divieto.

La capitale alsaziana diventerebbe la prima città in Francia a vietare il fumo in tutti i parchi e gli spazi verdi del comune continuando la lotta contro il fumo sulla base di un primo esperimento istituito in 2014 che prevedeva il divieto del fumo nei campi da gioco.

I parchi sarebbero dotati di posacenere all'ingresso, per invitare i visitatori a spegnere la sigaretta prima di entrare. Se l'utente non la spegne o butta il mozzicone a terra si attiva una multa che ammonta a euro 68 ma il tutto applicabile dal da Gennaio 2019.