Il presidente Donald Trump - questo mese -  ha ufficializzato il lancio di una guerra commerciale con la Cina dove anche il mondo del vaping ne vedrà le conseguenze.

Una lista ben dettagliata dove figurano anche i dispositivi del mondo del vaping e non solo. Una molteplicità di prodotti la cui tariffa di importazione (Cinese) potrebbe arrivare a mezzo trilione di dollari anche se tale adeguamento sarebbe - secondo Reuters.com - diviso in due fasi.

Il 6 giugno è stata la prima scadenza per l'imposizione di una tassa del 25% su 818 prodotti di consumo. La seconda fase include altri 284 prodotti, ma la data di implementazione non è stata determinata. Un totale di 1102 prodotti importati aggiungerà $ 50 miliardi di tasse all'importazione, con un conseguente forte aumento dei prezzi dei prodotti.

Secondo l'ultimo articolo di The Reuters ,

"... nascosti nella lista delle tariffe ci sono alcuni prodotti sorprendenti, dal termostato Google Nest al vaping e all'attrezzatura da rockstar." "Il prezzo fisso annuale del settore del vaping cinese cambierà sicuramente"

La guerra commerciale cinese, iniziata nel giugno 2018, è stata annunciata ufficialmente in una conferenza stampa dal portavoce della Casa Bianca. Secondo il rapporto, l'Ufficio del "US Trade Rappresentative" ha generato un elenco di prodotti concentrarsi sulla mappa industriale "Made in China 2025 "  della Camera di Commercio degli Stati Uniti.

"Il governo cinese sta influenzando attivamente l'industria dell'alta tecnologia e altri leader dell'industria statunitense attraverso pratiche commerciali sleali e politiche come Made in China 2025. Tecnologia e innovazione sono beni. La più grande economia americana e il presidente Trump hanno correttamente identificato che se il nostro paese vuole un futuro prospero dobbiamo difendere il commercio equo e salvaguardare la competitività dell'America " - US Trade Rappresentative.