Il dubbio sul possibile inserimento delle sigarette elettroniche nella politica "tobacco21" è stato sfatato ed ora nel divieto rientrano anche le e-cig.

Il Senato dello Stato del Massachusetts, con un voto radicale del 33-3, ha concordato l'attuazione della legislazione del tobacco 21, che aumenta l'età per l'acquisto di tutti i prodotti del tabacco nello stato a 21 anni.

Inoltre, il Senato ha convenuto che il vaping dovrebbe essere severamente vietato laddove il fumo è già vietato e il divieto di vendere tabacco nelle farmacie a livello statale ha ottenuto il voto favorevole [WBUR.org]

La legge passerà adesso al vaglio del governatore del Massachusetts, Charlie Baker, che apponendo la firma renderebbe il Massachusetts il sesto stato del paese che implementa una misura del tabacco 21 a livello statale, secondo l'American Lung Association.

Il senatore Jason Lewis, che ha votato a favore, ha ricordato che altre 170 delle 351 città dello stato hanno già approvato le ordinanze del tobacco 21 e che il 71% dei residenti dello stato vive in una zona dove l'età per acquistare prodotti del tabacco è già stata alzata a 21 anni avendo esito positivo.

Lewis ritiene che l'implementazione del tobacco 21 contribuirebbe a mantenere i prodotti del tabacco fuori dalle scuole superiori e lontano dai giovani.

"L'uso di tabacco e la dipendenza da nicotina rimane la principale causa di malattie prevenibili e morte prematura in Massachusetts, e l'uso del tabacco e la dipendenza da nicotina è responsabile di oltre 4 miliardi di dollari all'anno in costi di assistenza sanitaria in Massachusetts", ha detto Lewis.

Il voto al Senato è stato elogiato dall'American Lung Association e il suo "chief division officer", Jeff Seyler, ha dichiarato di essere orgoglioso di vedere il Massachusetts "tornare a un ruolo di primo piano nazionale nella politica di salute pubblica".