Il disegno di legge avrebbe vietato il vaping negli spazi interni compresi i negozi specializzati ma il tutto è stato revocato facendo si che Il Governo cambi idea sul vaping.

Con le restrizioni che il disegno di legge, che doveva entrare il vigore il 1 luglio 2018, attuava il poter dimostrare come utilizzare un dispositivo e testare un liquido sarebbe stato alquanto impossibile. Tali modifiche legislative facevano parte della Smoke Free Ontario Act 2017 ma a quanto risulta dal sito web Vapouround.co.uk  in una e-mail inviata al fornitore canadese e avvocato del settore, Dash Vapes, Roselle Martino del Ministero della Salute, ha dichiarato:

"Il governo lavorerà con il pubblico, gli esperti e le imprese per riesaminare le prove relative al vaping come strumento per smettere di fumare per garantire che tutti i cambiamenti siano nel miglior interesse di tutti e tutelare la salute e la sicurezza degli Ontari".

La notizia sarà accolta dalla Canadian Vaping Association (CVA) che ha rappresentato gli interessi del settore prima del Bill 174 e del controverso Tobacco and Vaping Products Act (TVPA).