Il Consiglio municipale di Westerville approva in maniera schiacciante un'ordinanza che proibirà severamente il fumo ed il vaping nei parchi pubblici.

Il provvedimento, approvato con una votazione di 6 ad 1 lunedì sera, unisce l'idea dei parchi senza fumo e vapore a quella di molte altre città degli Stati uniti che stanno attuando questa politica proibizionista. La correlazione e l'uguaglianza tra vaping e prodotti del tabacco è praticamente ormai - negli Usa -  all'ordine del giorno.

Molteplici città dell'Ohio, GroveCity, Hillard e tante altre - secondo il The Dispatch - sostengono l'ordinanza del divieto in quanto il fumo passivo fa male, gli incendi si possono così prevenire e la sporcizia (dovuta ai mozziconi delle sigarette) sarà notevolmente ridotta. Cose del tutto prive di significato per quanto riguarda il vaping. 

 

"Penso che la maggior parte delle persone in questi giorni sarà d'accordo sul fatto che fumare non sia salutare per nessuno", "I parchi sono uno di quei posti dove le persone vanno per essere in salute e rilassarsi" - ha detto Miller Sullivan, direttore sanitario della Franklin County Public Health. 

L'applicazione della legge nei parchi di Westerville sarà gestita dallo staff di Parks and Recreation e la polizia sarà chiamata ad intervenire solo se una situazione si intensificherà e non potrà essere risolta. 

L'ordinanza pertanto entra i gioco tra 30 giorni ma il Tobacco 21 (che avrebbe alzato l'età per acquistare prodotti del tabacco a 21 anni) sembra non essere di primaria importanza a differenza di molti altri stati degli Usa, ma sarà - tale proposta   discussa in seguito.