La MHRA (L'Agenzia di regolamentazione dei prodotti medici e sanitari) ha inviato una comunicazione ai venditori informandoli che la vendita di tali dispositivi non è legale secondo il sistema di regolamentazione corrente.

L'evidenzia è semplicemente un problema con i flaconi "squonk" oltre i 2ml o che aumentando la capacità dell'atomizzatore a oltre 2ml. La notizia appare su Planetofthevapes.co.uk secondo una segnalazione di Drip Drop Vapor che li ha avvisati della mail ricevuta da parte dell'Agenzia che recita:

I prodotti "Squonker" non soddisfano i requisiti delle normative se forniti con una bottiglia / serbatoio squonk o un serbatoio con qualsiasi altro nome con una capacità superiore a 2 ml. Eventuali contenitori di ricarica forniti con uno squonker devono essere conformi alle normative associate.

I prodotti che contengono elementi non essenziali che modificano temporaneamente le dimensioni massime del serbatoio, come tappi di plastica, saranno soggetti a revisione se attualmente notificati. I prodotti che presentano una capacità massima di serbatoio superiore a 2ml verranno rimossi dall'elenco pubblicato.

MHRA desidera ricordare ai mittenti che i prodotti conformi non possono essere imballati con accessori non conformi per la fornitura nel mercato del Regno Unito.

Dalle opinioni derivanti dall'articolo sembrerebbe che MHRA sia intenzionata a fermare e - possibilmente - vietare la vendita di Box Bottom Feeder, o meglio dei flaconi che sono in esse contenuti, le quali vengono fornite con un flacone che - sembrerebbe - andare contro gli standard  TPD. A tal proposito però - e a questo punto-  sarebbe più utile vendere le box senza flacone che potrebbe essere acquistato successivamente.

La New Nicotine Alliance nella persona di "Sarah Jakes" ha dichiarato:

Le bottom feeder sono state sempre una "zona grigia". Immaginiamo che MHRA abbia creato quella comunicazione per far prendere una decisione alle autorità o far presente loro questa tipologia di dispositivi.  Se fossi un produttore di "bottom feeder", comincerei a pensare di venderle senza il flacone e/o vendendolo separatamente.

Rimane pertanto molto confusionaria la cosa con alcuni venditori e produttori che credono che i dispositivi in oggetto non debbano essere registrati alla MHRA mentre altri sono d'accordo con questa decisione. Resta pertanto l'idea che se questi dispositivi sono regolamentati con serbatoi che non devono superare i 2 ml purtroppo si deve rispettare questa regolamentazione.

"Con i recenti limiti delle dimensioni dei serbatoi a 2 ml, abbiamo scoperto che le aziende erano in grado di fornirci tali prodotti  (regolamentati dalla TPD) con facilità, quindi immagino che sarà lo stesso con i dispositivi bottom feeder. Essendo una società britannica rispettabile, dovremmo rispettare tutti gli standard MHRA messi in atto " -  commenta un portavoce dei venditori Gray Haze ha dichiarato a Planetofthevapes.co.uk.