Comunità dei vaper indignata in Bahrain dopo che il governo ha istituito una tassa del 100% sui liquidi per sigaretta elettronica.

Il Bahrein o Bahrain, ufficialmente Regno del Bahrein è un piccolo Stato situato su un arcipelago di 33 isole vicino alle coste occidentali del Golfo Persico, la sua capitale è Manama. La lingua ufficiale è l'arabo.

Le autorità - il 12 luglio senza nessun annuncio formale  - hanno istituito una tassa sul tabacco, bibite gassate e bevande energetiche ed hanno incluso i liquidi per sigarette elettroniche raddoppiando il prezzo di tutti i prodotti giustificando la decisione i merito al fatto che le sigarette elettroniche sono equiparabili al tabacco

I dettaglianti ed i consumatori hanno fortemente criticato l'accisa sostenendo che il liquido usato come ricarica nelle sigarette elettroniche non ha tabacco e che tali prezzi diminuiranno la possibilità di accedere a tali prodotti e portare - di contro -  i fumatori a continuare a fumare.

Tuttavia, dettaglianti e consumatori hanno criticato la mossa, sostenendo che il liquido di svapo contiene zero tabacco e avvertendo che prezzi più alti potrebbero riportare gli ex fumatori alle sigarette.

E' stato addirittura promosso una hashtag #BAHRAIN_VAPE_IS_NOT_TOBACCO che circola nei social proprio per andare contro questa tassazione e molti negozianti sono insorti specificando che la nuova tassa impone una tassa del 100% sugli e-liquids, una sostanza che tipicamente contiene nicotina, glicole propilenico (PG), glicerina vegetale e aromi.