Dopo che il Governo centrale ha invitato i 29 stati indiani a proibire la sigaretta elettronica è il turno di Tamil Nadu.

Il divieto si incentra sulla produzione, la vendita, la distribuzione, il commercio, il marketing, l'importazione e il possesso di prodotti del settore del vaping.  L'ordine - secondo il Times of India - del Governo è entrato immediatamente in vigore nello stato.

Il ministro della salute dello stato del Tamil Nadu, C. Vijayabaskar, aveva già promesso in un discorso fatto a giugno all'assemblea statale che era stato lanciato già un divieto:

"Gli studi e le discussioni sulle sigarette elettroniche affermano che non causeranno alcun danno", ha detto Vijayabaskar ai legislatori a giugno -  "Il governo del Tamil Nadu ha già vietato i prodotti del tabacco anche da masticare. Quindi, la sigaretta elettronica sarà anche vietata in tutto lo stato ".

Bihar, Jammu e Kashmir, Karnataka, Punjab, Maharashtra e Kerala sono gli altri sei stati che hanno già applicato il divieto.

Il Tamil Nadu è lo stato più meridionale dell'India e vanta la seconda più grande economia statale del paese e la sesta popolazione più grande (72 milioni). La capitale Chennai (precedentemente nota come Madras) ospita sette milioni di persone.

 

Segui il disclamer dei contenuti presenti sul blog.