In merito al rapporto parlamentare sul vaping e i luoghi di lavoro la New Nicotine Alliance e la UK Vaping Industry Association approvano le scelte del gruppo parlamentare.

Sarah Jakes, presidente della New Nicotine Alliance, ha commentato il rapporto "Vaping in workplaces and public places":

"Il Regno Unito è un leader mondiale nella regolamentazione delle sigarette elettroniche, ma i potenziali benefici per la salute dei fumatori andranno persi se le persone non potranno usarle ovunque."

"Questo rapporto stabilisce linee guida sensate per aiutare i datori di lavoro e i vaper, negli spazi pubblici, a stabilire politiche che incoraggino il passaggio a alternative più sicure, considerando le esigenze di coloro che preferirebbero evitare il vapore."

Dan Marchant, membro del consiglio di amministrazione della UK Vaping Industry Association, ha dichiarato:

"il vaping non è fumo, e ancora una volte il vaping viene trattato allo stesso modo del fumo nei luoghi di lavoro, nelle stazioni, nei pub e nelle arene sportive in tutto il Regno Unito".

"Questo di solito è a causa di un malinteso secondo cui l'inalazione del vapore passivo è la stessa cosa del fumo passivo, o perché lo svapo è visto come un comportamento antisociale. In realtà, non vi è alcuna prova scientifica del danno causato da tale vapore e la maggior parte del vaping responsabile avviene senza che gli astanti nemmeno se ne accorgano. "

 

Segui il disclamer dei contenuti presenti sul blog.