Dopo un anno esatto dall'introduzione della tassa "ridicola" applicata dalla Svezia ecco un nuovo divieto di vaping nei luoghi pubblici, anche all'aperto.

Un euro e novanta centesimi a flacone dal 1 Luglio 2018. E' questa la tassa che è stata applicata applicata in Svezia per ogni 10 ml liquido per ricarica "ma attenzione" con nicotina. 

Dopo un anno esatto, il 1 luglio 2019, entrerà in vigore anche il divieto di vaping nei luoghi pubblici anche se tali "luoghi" sono all'aperto. Questa nuova limitazione, strettamente legata al divieto di fumo, riguarderà anche i ristoranti con aree all'aperto come anche caffetterie, fermate dell'autobus, piattaforme ferroviarie e parchi gioco. 

I ristoranti potranno prevedere delle sale interne dove è permesso fumare e svapare ma deve essere necessariamente "non" adiacente alle aree "non fumatori" interessate.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.