Andrew Cuomo, governatore dello stato di New York, vuole implementare le regole per le sigarette elettroniche aumentando l'età di acquisto a 21 anni solo in rivenditori autorizzati.

Andrew Cuomo non è nuovo nel panorama statunitense anti-vaping in quanto, già nel 2017, attaccò fortemente il settore cercando di imporre una tassa sulle sigarette elettroniche, in particolare sui liquidi con e sensa nicotina, basando le sue accuse sui packaging accattivanti dei prodotti.

Ad oggi, forte dell'epidemia di vaping" promossa dalla FDA, torna a far parlare proponendo l'innalzamento dell'età per l'acquisto dei prodotti del settore del vaping a 21 anni prevedendo che la stessa vendita sia effettuata solo da rivenditori autorizzati.

L'affondo sulle sigarette elettroniche di Cuomo segue l'allarme nazionale lanciato dalla Food and Drug Administration, l'ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici, secondo la quale il consumo di sigarette elettroniche è un'epidemia soprattutto fra i giovanissimi.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.