E' Eric Sensi-Minautier, portavoce di British American Tobacco (BAT), a parlare sul pacchetto neutro in Francia che non ha avuto risvolti positivi contro la cessazione dal fumo.

Dal 1 gennaio 2017 il governo francese ha attivato il pacchetto neutro. Si pensava che fosse uno spiraglio di risoluzione contro il tabagismo in quanto anche i tabaccai erano preoccupati che tale regolamentazione potesse portare ad un calo repentino dei profitti portando i produttori di tabacco a pensare che tale decisione avrebbe, tra l'altro, favorito il mercato nero delle sigarette.

Public Health France ha pubblicato una relazione degli effetti del pacchetto neutro nel mercato delle vendite di sigarette. Secondo l' organizzazione, l'aggiunta di foto scioccanti alle confezioni di sigarette ha avuto un effetto considerevole sul modo in cui i fumatori osservano i loro pacchetti. Inoltre, il 12% dei fumatori ammette di essere ora in imbarazzo a tirare fuori le sigarette in pubblico (rispetto al 6% nel 2016).

Ciò nondimeno, questo studio non è riuscito a dimostrare adeguatamente quanto sia stato influente l'imballaggio neutro per la vendita di sigarette. In effetti, negli ultimi mesi c'è stato anche un aumento del prezzo del tabacco, il che rende difficile sapere quale strategia abbia avuto un effetto maggiore.

Pertanto, sebbene per Public Health France il pacchetto neutro funzioni adeguatamente, Eric Sensi-Minautier, portavoce di British American Tobacco (BAT), non crede che il pacchetto neutro abbia avuto l'effetto desiderato sulle vendite in quanto secondo Sensi-Minautier la stagnazione delle vendite di sigarette dimostra quanto inutili siano state le nuove misure adottate per la cessazione.

La confezione neutra, Secondo Sensi-Minautier, crea più problemi di quanti ne risolva. Lo stile di confezionamento uniforme non solo rende più difficile il lavoro dei tabaccai, ma porta anche alle vendite sul mercato nero grazie alla semplicità d'imitazione dell'imballaggio inoltre

Secondo il portavoce di British American Tobacco le autorità pubbliche dovrebbero promuovere le sigarette elettroniche come unica alternativa, a suo avviso, per contrastare gli alti tassi di tabacco in Francia.

 Secondo questo rappresentante di uno dei maggiori produttori dell'industria, le autorità pubbliche dovrebbero promuovere le sigarette elettroniche, che è l'unica alternativa, a suo avviso, per contrastare gli alti tassi di tabacco in Francia .

Segui il disclamer dei contenuti presenti sul blog.