Il consiglio per la promozione della salute (HPB) di Singapore ha appena lanciato una campagna che mette in evidenza i presunti effetti dannosi delle sigarette elettroniche.

La campagna HPB, lanciata il 26 gennaio, vuole convincere i giovani ed i genitori che le sigarette elettroniche non sono sicure sostenendo la presenza di sostanze chimiche dannose nei dispositivi inclusa la nicotina. Inoltre, nella campagna anti sigarette elettroniche viene spiegato, in maniera assurda ed incomprensibile, come all'interno dei liquidi siano presenti sostanze che influenzano lo sviluppo compresa la formaldeide.

Parlando del lancio della campagna HPB, il segretario parlamentare senior per la salute e gli affari interni, Amrin Amin, ha dichiarato che i giovani che utilizzano sigarette elettroniche hanno maggiori possibilità di diventare fumatori:

 "I giovani che hanno usato le sigarette elettroniche hanno maggiori probabilità di diventare fumatori. Questo è ciò che è noto come " effetto gateway ", in cui gli utenti di sigarette elettroniche passano alla fine a fumare sigarette o continuano ad usarli entrambi ".

Il tutto ha dell'assurdo e mettendo da parte i molteplici studi effettuati a livello internazionale il segretario non lascia margine di interpretazione affermando che proprio le sigarette elettroniche "non sono innocue". 

Molti ricercatori di tabacco ed esperti di salute concorderebbero sul fatto che è veramente impossibile che Amin stia basando le sue argomentazioni su una teoria che è stata dissipata da innumerevoli studi.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.